mercoledì , 20 Ottobre 2021

Volano le esportazioni negli Usa dell’Asiago Dop

Sono buone le performance che fa registrare il formaggio Asiago sulla scena internazionale. L’esportazione mondiale del celebre prodotto caseario dell’altopiano salgono infatti di un buon 16%, e soprattutto spicca il +44% delle vendite negli Usa. Si aprono anche scenari promettenti in Sud America. E’ il super dollaro, evidentemente, a mette le ali all’Asiago Dop che, nei primi tre mesi del 2016, ha venduto negli Stati Uniti 143 tonnellate di prodotto, e, come dicevamo, segnali positivi vengono anche da Brasile e Messico, dove, l’azione del Consorzio ha permesso di ottenere il riconoscimento della denominazione Asiago come indicazione geografica, in base all’Accordo di Lisbona sulla protezione delle indicazioni d’origine.

“Nell’anno appena trascorso e, soprattutto, nel primo trimestre 2016 – ha commentato il Direttore del Consorzio di tutela dell’Asiago Dop, Flavio Innocenzi – abbiamo cofinanziato attività di promozione rivolte al trade su numerosi punti vendita, rafforzando la presenza nelle principali catene e premiando l’inserimento in nuove, azioni queste che si svilupperanno per tutto il 2016 e che già danno i loro primi frutti. Un impegno che intende consolidare questo importante mercato facendo conoscere sempre di più e meglio le caratteristiche distintive del prodotto”.

In questi primi mesi del 2016, dinamismo e nuove opportunità segnano anche la presenza de formaggio Asiago Dop nei mercati del Sud America, soprattutto in Brasile, uno dei paesi più attivi per questo mercato, con un consumo che, secondo gli analisti, potrà triplicare in meno di un decennio. Infatti, se il brasiliano medio consumava solo 3,4 chilogrammi di formaggio nel 2009, il consumo pro capite è aumentato a 5,4 kg nel 2014, ed è destinato a crescere fino a 8,6 chilogrammi nel 2019. Proprio per questo, il consorzio ha avviato da tempo una serie di contatti in tutta l’America del Sud.

“Lo scenario internazionale – ha concluso Innocenzi – vede avviarsi il 2016 con segnali positivi ed opportunità da cogliere. Certamente le sfide sono molte e su più fronti, ma abbiamo fiducia, sia nella capacità dei nostri soci di valutare le opportunità in qualunque paese si presentino, sia nel mercato, che sa riconoscere il prodotto di qualità. Sono elementi che Asiago Dop ha nel suo Dna e che può garantire al consumatore internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità