lunedì , 18 Ottobre 2021

Vicenza, presentati i progetti per gli eventi estivi

Sono stati presentati ieri mattina, a Palazzo Trissino, i progetti vincitori del bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle attività culturali estive del Comune di Vicenza. Lo ha fatto il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci sottolineando il fatto che “quest’anno, i progetti vengono affidati a professionisti della cultura, proprio  per valorizzare luoghi inconsueti nei vari quartieri della città”. Per quanto riguarda i luoghi, ci sono come sempre Campo Marzo, Giardino Salvi e Chiostro di Santa Corona, ma anche piazze e altri zone del centro e dei quartieri. Con Bulgarini d’Elci c’erano i rappresentanti del Coro giovanile di Thiene, Ensemble Vicenza Teatro, Guide turistiche autorizzate di Vicenza, Itinerari letterari, La Piccionaia, Naturalis Labor, Società del Quartetto, Società generale di mutuo soccorso, Theama Teatro, Trait d’Union, Ubik, Unione immigrati di Vicenza.

“Per l’organizzazione degli eventi da inserire nel calendario L’estate a Vicenza – ha spiegato il vicesindaco –, abbiamo scelto quest’anno la modalità del bando, che ci ha permesso di valutare una serie di proposte e apprezzarne il valore. Un’altra novità è stata la suddivisione dei progetti, per i quali sono stati stanziati 86 mila euro, in sette ambiti, tre dei quali relativi a Campo Marzo, tra iniziative musicali (20 mila euro), letterarie (10 mila) e altre iniziative culturali (10 mila). Gli altri sei ambiti comprendevano, invece, il Giardino Salvi, dove saranno previste attività per bambini e famiglie (6 mila euro), il chiostro di santa Corona con il cinema all’aperto (5 mila euro), i quartieri, ovvero le ex circoscrizioni, con attività varie (20 mila euro) e gli altri spazi del centro storico ancora con attività varie (15 mila euro)”.

“Proprio nei quartieri abbiamo pensato di introdurre una nuova logica – ha aggiunto Bulgarini –: anziché proporre attività auto prodotte dai quartieri, abbiamo deciso di premiare gli eventi di un certo livello proposti da professionisti della cultura. In questo modo andremo alla scoperta di luoghi nascosti della nostra città per valorizzarli, ampliando l’offerta culturale e affiancandola alle iniziative tradizionalmente proposte in centro storico”.

Sono 28 i soggetti che hanno partecipato al bando presentando 41 eventi da realizzarsi nel periodo di tempo dal 21 giugno al 21 settembre. L’obiettivo del concorso era quello di proporre un programma di manifestazioni, a integrazione della rassegna “L’estate a Vicenza”, rivolto a un pubblico vasto ed eterogeneo sia dal punto di vista anagrafico che culturale. Ogni interessato poteva presentare fino a tre progetti, ovvero massimo una proposta per i tre ambiti indicati, fra luoghi, generi e tipologie (musica, iniziative letterarie e altre iniziative culturali, attività per bambini e famiglie, cinema all’aperto, attività nei quartieri e negli spazi del centro storico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità