sabato , 11 Settembre 2021

“Tempo estivo eccezionale” per 630 ragazzi a Thiene

È inziato questa mattina, al patronato San Gaetano di Thiene, il “Tempo estivo eccezionale”, Tee, appuntamento educativo e ludico, per ragazzi delle scuole elementari e medie. In ogni edizione, il Tee, prevede un tema diverso, che fa da filo conduttore di tutte le attività in programma. Quest’anno la storia che accompagnerà l’estate dei partecipanti è “Dragon trainer”, un libro scritto da Cressida Cowel, che è diventato anche il primo capitolo di una serie di film d’animazione. E sono proprio alcuni dei personaggi della vicenda, Gronko, Bizippo, Uncinato e Zanna curva, che danno il nome alle quattro squadre nelle quali sono stati suddivisi i 630 ragazzi iscritti.

Questi giovani, che saranno seguiti da circa 280 animatori e da una trentina di adulti volontari, trascorreranno tre settimane, fino al primo luglio, frequentando laboratori di manualità, dove potranno cucinare, ma anche realizzare cuscini, dipingere magliette, cucire pupazzetti di stoffa, intrecciare braccialetti e molto altro. Il calendario delle attività prevede anche laboratori all’aperto, durante i quali i ragazzi avranno l’opportunità di imparare e praticare sport e altre attività in gruppo. Non mancheranno, poi, le uscite. A Campomulo, a Valbella di Soave ed anche in municipio a Thiene, così da ricambiare la visita fatta questa mattina dal sindaco, Giovanni Casarotto. Spazio anche per i giochi di gruppo, che permetteranno alle squadre di guadagnare punti in vista della classifica finale. Infatti, durante la festa di chiusura, venerdì 3 luglio, sarà decretato il team vincitore del Tee 2016.

“E’ bello vedere – ha spiegato l’assessore ai servizi alla persone e alla famiglia del Comune di Thiene, Maurizio Fanton – tanti giovani che si impegnano in attività di volontariato. Ringraziamo i padri Giuseppini per la loro presenza, per i valori di cui sono portatori e per l’importante attività di formazione che svolgono”.

“Sono diversi, – ha infatti raccontato il direttore del San Gaetano, don Fidenzio Nalin, –  i valori che cerchiamo di trasmettere agli animatori e, tramite loro, di far arrivare ai bambini. Spirito di collaborazione, aiuto, sobrietà, capacità di stare assieme e sentimento di accoglienza sono alcuni dei nostri punti cardine”.

I numerosi operatori fanno capo ad un gruppetto ristretto formato da don Giovanni, il coordinatore, da due maestre e da tre educatori. Il lavoro di questo staff, in vista del Tee, è iniziato in aprile e comprende anche un’apposita attività di formazione degli animatori. Presente al patronato, durante le tre settimane, la Croce rossa, pronta ad intervenire in caso di necessità.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità