lunedì , 18 Ottobre 2021

Ok al progetto contro l’erosione costiera in Veneto

Le onde del mare, che si infrangono su scogliere e spiagge, sono le responsabili dell’erosione costiera, un vero problema per i litorali. Per cercare di arginare questo fenomeno, la giunta regionale del Veneto ha adottato, su proposta dell’assessore all’ambiente, Gianpaolo Bottacin, le linee guida per la gestione integrata della zona costiera e per la difesa dall’erosione.

“Per valutare l’evoluzione del litorale – spiega la Regione, in una nota diramata in proposito – e per una stima accurata del bilancio dei sedimenti, basata sulla conoscenza delle dinamiche naturali e delle azioni di difesa della costa sin qui adottate, oltre all’analisi dei rilievi della linea di riva e topo-batimetrici, sono stati predisposti modelli che incrociano diversi ambiti scientifici, tenendo conto anche dei cambiamenti climatici in atto”.

“È stato ricostruito il moto ondoso in quarantadue punti sotto costa d’onda, secondo l’andamento climatico degli ultimi anni ed è stato costruito un modello per il calcolo del trasporto solido litoraneo, che considera tutte le caratteristiche dell’onda come altezza, direzione e frequenza di accadimento annuo, profilo batimetrico e caratterizzazione dei sedimenti”.

“Quello dell’erosione costiera – ha sottolineato Bottacin, è un problema ambientale che interferisce con settori come la pesca e il turismo, strategici per la nostra regione. Per questo era necessario un rigoroso approccio scientifico, come quello del Dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’Università di Padova, che ha collaborato alla stesura di uno strumento, che detterà le tappe degli interventi futuri partendo da quelli più urgenti”.

“Lo strumento c’è – ha concluso – ed ora si tratta di trovare le risorse economiche per attuare gli interventi, il cui costo è quantificabile in circa 60 milioni di euro. Confidiamo che il governo ci supporti, come promesso qualche mese fa, a Bibione, dal ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità