lunedì , 18 Ottobre 2021

Musei, parte da Bassano la conferenza generale Icom

Prendono il via giovedì 30 giugno, alle 17, nella sala Chilesotti del Museo civico di Bassano del Grappa, i lavori di due comitati della maggiore associazione internazionale di professionisti museali affiliata all’Unesco, ovvero l’International Council of Museums (Icom). I comitati sono The International Committee of Fine Arts (Icfa) e The International Committee of Collectors and Collections (Comcol) che si occupano rispettivamente di belle arti e di collezioni.

Si tratta di un incontro preliminare alla ventiquattresima Conferenza generale dei musei, in programma quest’anno a Milano, dal 4 al 9 luglio, e dedicata al tema “Musei e paesaggi culturali”, che ogni tre anni riunisce i delegati di tutto il mondo.

L’incontro di Bassano, riservato a 26 rappresentanti, costituisce l’unico incontro italiano dei Comitati internazionali prima dell’inizio della conferenza ed è stato proposto da Giuliana Ericani, ex direttrice dei Musei bassanesi, che da sei anni presiede l’Icfa e che presenterà il tema “Musei e paesaggi culturali” in relazione ai musei d’arte.

Dopo di lei, Asa Stenström, del Västerbottens Museum, in Svezia, parlerà del rapporto tra il collezionismo contemporaneo e i paesaggi culturali. Un tema particolarmente attuale, dato che nella nuova concezione sociale di museo i “paesaggi culturali” sono gli ambiti che si relazionano con il museo, vale a dire la comunità alla quale il museo fa riferimento.

Il gruppo dei delegati visiterà i musei di Bassano, in serata, e nei due giorni successivi sarà a Asolo, Maser, Possagno, Fanzolo, Castelfranco Veneto, per poi spostarsi a Padova, dove incontrerà i direttori dei musei e da lì raggiungerà la sede della conferenza generale a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità