lunedì , 25 Ottobre 2021

Gli inchiostri “intelligenti” parlano vicentino

Palladio Group, azienda vicentina del packaging made in Italy con focus sui settori farmaceutico e cosmetico, ha realizzato oggi un prestigioso workshop internazionale presso Lucan House, a Dublino, residenza dell’ambasciatore d’Italia in Irlanda, intitolato “PhutureMed – Smart inks for smart pharma”. Al centro dell’incontro sono stati gli “smart inks”, inchiostri che sono in grado, appunto per la loro “intelligenza”, di rendere comunicativo un packaging che sarà così in grado di dialogare con smart device (smartphone e tablet).

“Il workshop ha dato ai partecipanti la possibilità di sfruttare le opportunità offerte in questo campo dalla nanotecnologia – ha spiegato Gabriele Iannizzotto, corporate marketing & innovation manager di Palladio Group -. E’ stato illustrato il ruolo che gli smart inks possono avere nell’industria farmaceutica e non solo; come questi possono migliorare la qualità dei servizi nell’healthcare, l’aderenza della somministrazione dei farmaci alla terapia prescritta e, in definitiva, migliorare il benessere delle persone che necessitano di cure o terapie”.

“PhutureMed è un progetto nato con l’obiettivo di creare soluzioni innovative per il packaging per i medicinali del futuro – ha sottolineato l’amministratore delegato di Palladio Group Mauro Marchi -. Si tratta di un vero e proprio sistema di packaging intelligente creato per aiutare il paziente a monitorare la terapia”. Per questi motivi Palladio Group ha proposto questo appuntamento a livello internazionale in collaborazione, tra gli altri, con l’ambasciata d’Italia in Irlanda, l’Istituto italiano di tecnologia e il Trinity College di Dublino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità