Breaking News

Arrivano i contributi europei per le imprese culturali

Interessante iniziativa di sostegno all’imprenditoria in Veneto. La giunta regionale ha infatti approvato il bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto per le nuove imprese culturali, creative e dello spettacolo, con una dotazione finanziaria iniziale di 1,5 milioni di euro del Programma operativo regionale, Por, del Fondo europeo di sviluppo Regionale, Fesr, 2014-2020.

“Il bando – spiega una nota diramata in proposito – è dedicato alle imprese che fanno leva sulla creatività e sull’innovazione, vale a dire quelle che producono o distribuiscono beni o servizi nell’ambito delle arti dello spettacolo, delle arti visive, del patrimonio culturale, dell’audiovisivo, dei video giochi, dei nuovi media, della musica e dell’editoria.

Potenziali beneficiarie delle agevolazioni sono le micro e piccole imprese, indipendentemente dalla loro forma giuridica e i contributi a fondo perduto saranno pari al 70% della spesa rendicontata ritenuta ammissibile per la realizzazione del progetto, nel limite massimo di 140 mila euro e minimo di 14 mila euro. Non saranno ammesse domande di partecipazione i cui progetti comportino spese per un importo inferiore a 20 mila euro.

Saranno ritenute ammissibili le spese che riguardano l’acquisto di beni materiali, immateriali e servizi, come ad esempio hardware, programmi informatici, attrezzature, arredi, opere edili, murarie, impiantistica, progettazioni, locazioni, direzione lavori e collaudo, spese notarili di costituzione della società o dell’associazione di professionisti, acquisizione di servizi di consulenza, promozione dell’impresa.

Le domande di partecipazione al bando dovranno essere presentate tra il primo luglio e il 31 agosto, per via telematica, attraverso il Sistema informativo unificato della programmazione unitaria della Regione, disponibile a questo link diretto.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato l’assessore alla cultura, Cristiano Corazzari – è quello di rafforzare quella componente del sistema imprenditoriale veneto, fatta di aziende che operano nel campo della cultura e dello spettacolo, sostenendo finanziariamente l’avvio, l’insediamento e lo sviluppo di nuove iniziative e attività che promuovano ricambio e diversificazione nel sistema produttivo e generino nuove opportunità occupazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *