Breaking News

Campo Marzo, tanti appelli ma poche risposte

Sull’emergenza degrado a in Campo Marzo, uno dei polmoni verdi di Vicenza, riceviamo dal Comitato Piazza Castello e pubblichiamo

*****

Ennesimo episodio di degrado, nel tardo pomeriggio di venerdì, a Vicenza, stavolta in Viale Roma. La situazione che denunciamo da tempo ha avuto ieri un epilogo al limite del grottesco: da una parte un gruppo di ben noti senzatetto ubriachi e molesti , sdraiati a terra in chiaro atteggiamento di bivacco, dall’altra alcuni agenti della polizia locale, chiamati prontamente dai residenti, e l’assessore Dario Rotondi, intervenuto di persona per constatare l’entità delle scene. Evitiamo qui di enfatizzare l’alterco “istituzionale”nato nell’occasione tra l’assessore ed un agente, un siparietto peraltro a cui avremmo volentieri evitato di assistere e che evidenzia un rapporto sempre più incrinato. Ci preme invece sottolineare che dopo l’intervento in questione gli stessi senzatetto erano nuovamente stanziati al loro posto in attesa di coricarsi per la notte.

In zona Moresco la situazione non è tanto diversa: interventi delle ambulanze, aggressioni verbali e fisiche, atti contro il decoro si susseguono. Per non parlare della zona del Parco giochi, dove una residente oltre ad essere stata nuovamente aggredita qualche giorno prima ha trovato con l’ausilio del proprio cane un panetto di droga proprio dentro l’area cani che ha provveduto a consegnare ai carabinieri. Lo sosteniamo da tempo e lo ribadiamo: a nulla valgono i proclami, le parole, le garanzie, le promesse, servono fatti, serve dare agli agenti di pubblica sicurezza la forza, gli strumenti e le leggi adatte a contrastare degrado alcolismo e spaccio.

Se da una parte sono viste di buon occhio le varie iniziative per riportare i cittadini a riprendere possesso di questa parte della città, dall’altra dobbiamo ricordare purtroppo che, dove si trovano bambini che giocano o che partecipano alle varie attività in Campo Marzo, a pochi metri c’è chi si fa tranquillamente la sua dose quotidiana. Se i cittadini che partecipano alle varie manifestazione culinarie si trovano il senzatetto completamente ubriaco, che dopo aver insultato tutto e tutti dorme tranquillamente nella panchina accanto, se le studentesse all’uscita di scuola hanno paura di passare da sole per Campo Marzo, beh forse qualcosa a chi amministra la città deve essere sfuggito. Se prima di tutto non c’è la sicurezza, sarà molto difficile riappropriarsi di una parte importante della nostra città.

Mauro Casalin e Stefano Boschiero – Comitato Piazza Castello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *