Vicenza, Gallerie d’Italia aperte per il 2 giugno

Le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, saranno regolarmente aperte giovedì 2 giugno, giorno in cui si celebra la Festa della Repubblica. Palazzo Leoni Montanari custodisce tre importanti collezioni, vale a dire i vasi attici e magnogreci, la pittura veneta del Settecento, le icone russe. I 34 dipinti esposti nelle sale al piano nobile del palazzo permettono inoltre di passare in rassegna tutti i generi pittorici che nel diciottesimo secolo posero Venezia e la sua scuola al centro della scena artistica internazionale.

Il percorso si apre con un corpus di 14 dipinti la cui paternità è divisa tra Pietro Longhi e i suoi seguaci. Nella sezione successiva le vedute e i capricci di Canaletto, Carlevarijs, Guardi, Marieschi, Albotto e Zuccarelli restituiscono l’immagine non solo della Venezia settecentesca, ma anche di altre città dell’Italia settentrionale. Chiude idealmente il percorso una sala dedicata ad alcune vicende della pittura di storia e di ritratto, in cui è inserito un bozzetto a olio di Giambattista Tiepolo.

Considerata una delle più importanti raccolte di arte sacra russa in Occidente, la collezione di icone conta invece più di quattrocento esemplari, 140 dei quali sono esposti al piano alto delle Gallerie. Come in una sorta di “via sacra”, lungo il percorso espositivo sono affrontati i temi fondamentali della liturgia ortodossa, componendo un itinerario che è insieme storico, artistico, spirituale. Due sale del piano nobile sono state infine adibite alla presentazione permanente, a rotazione, della collezione di ceramiche attiche e magnogreche, composta da oltre 500 reperti provenienti dalla necropoli di Ruvo di Puglia. Fino all’autunno è visitabile l’allestimento “Dioniso. Mito, rito e teatro”, curato dall’archeologa Federica Giacobello nell’ambito del progetto Il Tempo dell’Antico.

Giovedì 2 giugno, alle 10.30 e alle 16, viene proposto l’itinerario “Allegro pomeriggio di un fauno”, un intreccio di racconti e di immagini, per viaggiare a ritroso nel tempo, in compagnia di fauni, satiri e menadi. Il fantastico corteo di Dioniso, dio delle grandi sorprese e delle imprevedibili trasformazioni, guiderà i partecipanti alla scoperta dei tesori d’arte custoditi a Palazzo Leoni Montanari, dalle ceramiche attiche e magnogreche alle decorazioni murali del periodo barocco. Dopo la visita guidata, il percorso prevede la possibilità di costruire un manufatto originale ispirato alle storie del mondo dionisiaco.

Le Gallerie d’Italia aderiscono inoltre all’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo e offrono pertanto l’ingresso gratuito il 5 giugno, prima domenica del mese. Dalle 10 alle 18 è possibile visitare le collezioni permanenti con percorsi fruibili in autonomia. Alle 12, per gli appassionati, ci sarà “Antichi suoni alle Gallerie”, un’occasione veramente unica per ascoltare musica eseguita su strumenti storici dagli allievi del Dipartimento di musica antica del Conservatorio di Vicenza.

Una iniziativa per famiglie viene infine proposta dalle 10 alle 16. E’ “Cortile in festa”, Un percorso fruibile in autonomia durante tutto il giorno in cui bambini e genitori sono invitati alla scoperta di alcune opere d’arte dipingendo poi ad acquerello le proprie impressioni. Un laboratorio allestito nel cortile del Palazzo: una tavolozza da personalizzare con diversi colori e sfumature, qualche cartoncino e tanta voglia di dipingere all’aria aperta, chiacchierando sul tema dell’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *