Teatro Comunale di Vicenza, Ditri nuovo presidente

È Roberto Ditri il nuovo presidente della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza. Nominato dall’assemblea dei soci  nella riunione odierna, lunedì 30 maggio, Ditri succede a Flavio Albanese che ha guidato per due mandati la Fondazione. Unanime è stato il ringraziamento a Flavio Albanese, che ha saputo imprimere una svolta decisiva nello sviluppo della Fondazione come interlocutore culturale, sociale ed economico della città e del territorio, ed ha creato una macchina organizzativa di riconosciuta efficienza.

Roberto Ditri
Roberto Ditri

Ditri, nato a Gorizia nel 1947, laureato in ingegneria chimica, è stato amministratore delegato e direttore generale della Marelli Motori di Arzignano, società del Gruppo inglese Melrose Plc, multinazionale quotata in borsa a Londra, dal 1997 al 2014. Dal 2002 ha avuto inoltre la responsabilità delle società del gruppo con sede in Inghilterra, Germania, Stai Uniti, Malesia e Sud Africa. È stato inoltre presidente della Fiera di Vicenza, dal 2010 al 2012, e vicepresidente di Confindustria Vicenza, con la delega all’internazionalizzazione, durante il mandato dei Roberto Zuccato (2008-2012).

Siede dal 2015 nel consiglio di amministrazione del Cisa, Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio ed anche nel cda di Sisma, azienda metalmeccanica dell’alto vicentino. Dal 2016 è consulente di Cinven, una delle più importanti società di private equity europee. Top manager con vocazione alla visione globale delle problematiche, segue con passione l’evoluzione del mondo culturale. Sposato, due figli, vive a Vicenza. Con il nuovo Presidente entra in scena anche il nuovo (in parte) cda della Fondazione Teatro Comunale di Vicenza, che passa da 6 a 5 membri, come prevede la nuova normativa. Confermati il vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci e Carlo Buzio, in carica nel precedente mandato, è una new entry l’imprenditore Giovanni Bonotto, mentre la Regione si riserva di nominare a breve il consigliere nell’ente cittadino.

“Il nuovo presidente ed il rinnovato consiglio di amministrazione – sottolinea una nota del Teatro Comunale – guideranno la Fondazione per tre anni, in un momento strategico per la crescita di Vicenza e del suo tessuto urbano. E sarà particolarmente importante il contributo del Teatro Comunale, interlocutore di primo piano nel dibattito culturale grazie al suo ruolo, costantemente orientato al rinnovamento e alle proposte di qualità, ma anche alla sua credibilità di istituzione, con bilanci costantemente positivi nonostante il momento storico, certamente non dei più favorevoli”.

Anche il sindaco di Vicenza, Achille Variati è intervenuto oggi per commentare l’avvicendamento al vertice dell’istituzione culturale vicentina. Lo ha fatto ringraziando innanzitutto Flavio Albanese “per il lavoro svolto in questi due mandati alla guida della Fondazione con impegno e passione, che hanno dato ottimi frutti sia per quanto riguarda la programmazione artistica e culturale, sia per l’efficienza gestionale”.

“Sono soddisfatto – ha aggiunto il sindaco – per la scelta che ha portato alla presidenza Roberto Ditri, a cui faccio i migliori auguri di buon lavor. Si tratta di un manager di alto profilo con grande esperienza e importanti relazioni, che sono convinto saprà dare ulteriore forza alla Fondazione per continuare a offrire proposte culturali di eccellenza nel segno della sostenibilità economica”.

“Dispiace – ha concluso Variati – che la Regione Veneto non abbia condiviso la scelta di una personalità di così grande spessore, non concordando su questioni di metodo che peraltro sono previste dallo statuto. Mi auguro che quanto prima la Regione possa completare la composizione del consiglio di amministrazione con la nomina di un suo rappresentante, nomina che è attesa da più di tre anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *