Breaking News
Tav a Vicenza

Tav Vicenza, risponde il Coordinamento dei Comitati

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Giancarlo Albera, del Coordinamento dei comitati cittadini, in risposta a quanto espresso nei giorni scorsi da Alessandro Fracasso, del Comitato cittadini Vicenza est

*****

Le parole del signor Alessandro Fracasso, che finge di non conoscermi, quando invece ci siamo incontrati varie volte in comuni assemblee (evidentemente ha la memoria un po’ corta), finiscono per essere vuote ed insolenti ma non vanno nel merito delle problematiche. Pretendere di avere un pensiero unico sulle diverse questioni è assai pretestuoso. Sicuramente poi, di ricerche ne ha fatte pochine dato che non sarebbe stato difficile trovare, solo digitando correttamente la dicitura o anche il mio nome, i molteplici interventi fatti in città con la sola finalità che viene richiamata dal nostro statuto (www.coordinamentocomitati.it).

Ovvero …con lo scopo di procedere alla salvaguardia del territorio vicentino in materia di viabilità, di salute dei cittadini, di sicurezza e giustizia sociale, di tutela dell’ambiente e di arredo urbano il tutto nell’ottica generale del perseguimento di un miglioramento della qualità della vita e di una dimensione umana del vivere. Il Comitato promuove, altresì, il valore universale della pace e della soluzione negoziale delle controversie fra popoli e stati nel rispetto dei principi costituzionali ed internazionali. A tali scopi il Comitato procederà all’organizzazione di iniziative di informazione e sensibilizzazione della popolazione sugli atti, sui progetti e sui servizi che interessano il territorio vicentino sotto il profilo urbanistico/territoriale ed ambientale.

Inoltre il Comitato risulta regolarmente registrato (allego statuto in forma breve), anche sull’album comunale e nelle consulte. Noi, non ci siamo mai permessi di mettere in dubbio l’esistenza del cosidetto Comitato Cittadini Vicenza Est. Evidentemente la presunzione rende ciechi e sordi. Noi comunque tiriamo diritti per la nostra strada che è fatta anche di proposte, che magari non incotreranno l’assenso di tutte le parti. Tuttavia, non è denigrando che si costruisce un confronto positivo, che dovrebbe rappresentare l’obiettivo di tutti (il sale della democrazia). Allego anche alcuni titoli di iniziative che si possono ricercare facilmente, se si vuole.

Giancarlo Albera – a nome e per conto del Coordinamento dei Comitati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *