Breaking News

Schio, verde pubblico un patrimonio da valorizzare

Sono stati diversi nel periodo più recente, a Schio, gli interventi mirati al mantenimento e alla valorizzazione del verde pubblico del Comune. Un patrimonio che, nel complesso, raggiunge il milione di metri quadri di verde e conta una quarantina di aree attrezzate con panchine e giochi. Gli ultimi lavori hanno interessato i parchi gioco di via Urli, a Sacro Cuore, di via Proe a Giavenale e il Parco del Redentore a Santa Croce.

Ma l’opera più consistente del 2016 sarà la riqualificazione del Parco Robinson, una delle aree verdi più estese e più belle della città. Il progetto prevede una spesa di 150 mila euro, in parte finanziata dalla Regione del Veneto, per un sito frequentato da bambini e adulti e che, per la sua versatilità, si presta ad essere fruito in diversi modi nel tempo libero. È stato il Consiglio di quartiere n.2 a segnalare le criticità presenti e a proporre soluzioni per migliorarne la vivibilità. In questo modo gli uffici comunali hanno potuto procedere con una progettazione puntuale e adeguata.

Tra le opere che riguarderanno il Parco dall’autunno prossimo, con la restituzione prevista per la primavera 2017, ci sarà la realizzazione di un’area di sgambamento cani recintata, dotata di cestini e di una fontanella, e bordata di piante Verdi. Nel cuore del parco, dove adesso è presente una pericolosa pista per skateboard in cemento, verrà realizzato un percorso ciclabile in superficie gommata di materiale riciclato, adatto ai bambini più piccoli. La stessa pista dovrebbe diventare un percorso stabile per le attività di educazione stradale. Saranno infine sostituiti i vecchi giochi, sistemato un percorso con un ponte tibetano e l’arrampicata e verrà installato un secondo gazebo con barbecue.

“Schio ha la fortuna di avere tante aree verdi che tutti possono godere – ha sottolineato l’assessore all’ambiente, Anna Donà – ed è responsabilità dell’amministrazione e dei cittadini fare in modo che esse possano essere mantenute in salute e decoro, per il benessere collettivo. Oltre al progetto del Parco Robinson sono stati fatti altri lavori che riguardano aiuole, boschi, come le recenti piantumazioni in via Tito Livio o ai piedi della chiesa di San Francesco o accanto ai nuovi arredi del centro”.

“Una novità – ha poi concluso – sarà l’acquisto di un mezzo elettrico per i magazzini comunali, con due lavoratori a voucher che si alterneranno alla guida del veicolo, per avere una sorta di occhio itinerante in grado di intervenire per piccoli sfalci, diserbi e manutenzioni veloci in modo celere e direttamente gestito dal Comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *