Breaking News
Il presidente del Consiglio durante una visita di Stato - Foto: Palazzo Chigi (CC BY 2.0)
Il presidente del Consiglio durante una visita di Stato - Foto: Palazzo Chigi (CC BY 2.0)

Renzi duro con il Veneto, dall’autonomia alle banche

Il presidente del Consiglio oggi, ha parlato del Veneto, e di Vicenza in particolare… Per quanto riguarda la nostra città e non solo, ha avuto parole molto ferme, bisogna ammetterlo, sulle vicissitudini bancarie degli ultimi mesi, e sulla Banca Popolare di Vicenza ha auspicato un vero rinnovamento. Ma ha anche sollevato le ire del presidente della Regione, Luca Zaia, su un altro argomento, ovvero l’autonomia del Veneto. Renzi, durante una diretta social, una di quelle tanto alla moda in questo periodo, ha detto che la nostra regione non avrà altre forme di autonomia, e su questo Zaia proprio non ci sta.

“Abbiamo il massimo rispetto delle opinioni del presidente del Consiglio – ha detto il governatore -, ma purtroppo per lui restano opinioni. Noi celebreremo il referendum sull’autonomia ammesso dalla Corte Costituzionale,  che ha dato ragione al Veneto e non al governo che aveva invece impugnato la legge. Continuare a vedere la Costituzione mummificata, a uso e consumo dei palazzi romani, non è esattamente una visione social. Tutto è in evoluzione, la storia lo dimostra. Renzi è sempre più analogico e sempre meno digitale”.

Ma forse anche più pesanti, come dicevamo, sono state le altre dichiarazioni, rilasciate dal premier a radio Rtl 102.5, alla quale, parlando di banche, ha detto che auspica azioni di responsabilità anche in Veneto. “Noi siamo stati molto corretti, duri e severi con tutti – ha sottolineato, con parole che sono state poi riprese da un gran numero di organi di informazione sia nazionali che locali -, tant’è vero che ci sono stati commissariamenti e azioni di responsabilità, a partire da Banca Etruria. Mi piacerebbe anche qualche azione di responsabilità in qualche altra banca, dove qualcuno ha fatto sparire soldi nel silenzio dei commentatori e della grande stampa. Ogni riferimento a vicende venete è voluto e intenzionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *