Breaking News
Gianfranco Refosco e Raffaele Consiglio

Raffaele Consiglio nuovo segretario di Cisl Vicenza

La Cisl di Vicenza ha da oggi un nuovo segretario generale provinciale. E’ Raffaele Consiglio, e rileva il timone del sindacato berico da Gianfranco Refosco (con lui, a sinistra, nella foto sopra), a sua volta eletto nella segreteria regionale. Nato a Villaricca, in provincia di Napoli, ma praticamente sempre vissuto nel nord est, 51 anni, Consiglio ha all’attivo oltre 25 anni all’interno della Cisl. Ha iniziato l’attività sindacale in Friuli, nel 1990, come delegato in una azienda del settore del commercio di San Vito al Tagliamento.

Onofrio Rota
Onofrio Rota

Nel 1992 è entrato nella segreteria di Fisascat Cisl di Pordenone, provincia in cui nel 1995 passa alla segreteria Fim. Sempre coi metalmeccanici, nel 1997, è eletto segretario generale dell’alto Friuli. Si sposta poi a Vicenza, dove nel 2005 è eletto in segreteria della Fim, operando nella zona di Thiene. Nel 2009 diventa segretario provinciale della categoria dei metalmeccanici. Sul suo nome c’era già stata nei giorni scorsi la convergenza di tutto il gruppo dirigente, ed oggi c’è stata l’elezione ufficiale nel corso del consiglio generale Cisl, convocato per questo presso l’hotel Vergilius di Creazzo.

Piero Ragazzini
Piero Ragazzini

Si è trattato di una candidatura espressa con unanimità da tutte le categorie e dall’intera struttura sindacale. Ai lavori del consiglio ha partecipato anche il segretario generale di Cisl Veneto, Onofrio Rota, che li presiedeva, mentre le conclusioni sono state affidate a Piero Ragazzini, membro della segreteria nazionale della Cisl.

Per quanto riguarda invece il resto della segreteria provinciale, sono confermati i nomi degli altri due membri già presenti sotto la guida di Refosco. Sono Riccardo Camporese e Lorenza Leonardi, per una segreteria dunque ancora a tre. Camporese, come esperienza lavorativa, proviene dal settore della grande distribuzione. Nella Cisl dal 1987, ha avuto esperienze soprattutto nella Fisascat, ma anche nella Fim. Lorenza Leonardi invece, proveniente da un’azienda informatica, entra nel sindacato nel 90, proprio nella Fim. Sviluppa comunque competenze anche in ambiti quali la formazione e la parità di genere, anche come consigliera di parità, prima a Padova, poi a livello regionale ed infine anche nazionale.

Dopo i lavori consiliari, il nuovo segretario, con il suo predecessore ed i rappresentanti dei livelli Cisl regionale e nazionale, ha incontrato la stampa, facendosi conoscere un po’ più a fondo e indicando quelle che saranno le linee generali che seguirà nel suo mandato. Da segnalare soprattutto un aspetto: la provenienza dalla Fim, quindi dal settore industriale e nello specifico metalmeccanico, del nuovo segretario. Diverse domande dei giornalisti hanno insistito su questo punto, molto peculiare, soprattuto se si considera che anche la Cgil ha rinnovato di recente il suo vertice, con l’elezione a segretario generale provinciale di un altro metalmeccanico, Giampaolo Zanni, proveniente dalla Fiom.

Del resto, lo ha sottolineato anche Consiglio, oggi, questo non deve stupire in una realtà come quella vicentina, così incentrata sull’industria manifatturiera. Il nuovo segretario della Cisl infine ha posto l’accento sulla necessità che tutte le parti sociali operino unite a favore del territorio, cosa che non vuol dire contiguità, ha precisato, ma collaborazione, ognuno nel suo ruolo e con i suoi compiti ma attivi assieme per raggiungere gli obiettivi condivisi. Al termine di tutto abbiamo rivolto alcune domande a Consiglio, registrandole in audio. Le proponiamo nell’audiolettore in alto, sulla foto d’apertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *