Breaking News

Pfas, Zaia scrive a Renzi: “Il governo copra le spese”

Lo Stato deve intervenire ed aiutare il Veneto a far fronte alle spese che derivano dall’inquinamento da sostanze perfluoro alchiliche. E’ quanto, in buona sostanza, dice una lettera inviata oggi dal presidente della Regione, Luca Zaia, al presidente del Consiglio ed ai ministri della sanità e dell’ambiente. Nell’oggetto della lettera si legge la dicitura “Richiesta di intervento straordinario”, ed in essa Zaia si fa portavoce, presso Renzi, Lorenzin e Galletti, delle istanze che vengono dalle amministrazioni comunali delle provincie di Vicenza, Verona e Padova.

Nella missiva si chiede tra l’altro “l’intervento straordinario dello Stato a favore delle popolazioni dei comuni interessati dal vasto inquinamento, con l’adozione di tutti i provvedimenti a sostegno degli sforzi già in atto, anche di natura straordinaria e urgente”. Si preannuncia inoltre “la presentazione, a breve, di un programma di interventi strutturali e infrastrutturali, da realizzare in un arco temporale che va dai 4 ai 7 anni”.

Per questi interventi, la Regione prevede che siano necessari “oltre 100 milioni di euro per la modifica strutturale degli approvvigionamenti idrici per il settore idropotabile e per i settori industriali e agricoli coinvolti”, mentre “per la sorveglianza sanitaria si stimano costi diretti pari a 100 milioni di euro l’anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *