Breaking News
La Pinacoteca civica di Palazzo Chiericati, a Vicenza
La Pinacoteca civica di Palazzo Chiericati, a Vicenza

Musei veneti a portata di clic con il nuovo portale

Musei veneti a portata di clic con il nuovo Portale musei veneti (Pmv), consultabile all’indirizzo musei.regione.veneto.it. La sigla Pmv non è solo collegata al sito web, visto che identifica anche il “Progetto di misurazione e valutazione”, vale a dire una piattaforma on line, dove possono essere reperite informazioni utili al pubblico. Sui circa 350 musei del Veneto sono 250, tra statali, provinciali, civici e privati quelli iscritti alla piattaforma. 29 sono a Belluno, 45 a Padova, 18 a Rovigo, 25 a Treviso, 43 a Venezia, 38 a Verona, 52 a Vicenza.

“Nel portale – ha spiegato l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari – sono presenti le realtà del Veneto che, indipendentemente da tipologia, proprietà o natura giuridica, sono iscritte alla piattaforma Pmv. Le pagine web propongono delle schede di presentazione dei musei con una grafica semplice e intuitiva, sulla base dei dati inseriti direttamente dai direttori e referenti dei musei nella piattaforma Progetto di misurazione e valutazione”.

“Questo strumento, ideato dalle strutture regionali dei Beni culturali e dei sistemi informativi, è anche un metodo di lavoro, un’esperienza di comunicazione istituzionale partecipata, che prevede il coinvolgimento dei responsabili degli istituti museali. Il Pmv permette di farsi guidare nella scelta e nel decidere cosa visitare, anche attraverso la segnalazione del ‘museo del giorno’ oppure consultando le iniziative speciali, le mostre e gli eventi segnalati con dei post-it virtuali. Localizzabili sulla mappa interattiva, i musei possono essere anche selezionati tramite una maschera di ricerca che permette di scorrere le diverse tipologie espositive”.

“Sono convinto – ha concluso Corazzari – della grande utilità di un portale, sempre aggiornato e implementato dai responsabili degli istituti museali, in grado di offrire un esaustivo e completo servizio di informazione pubblica. L’obiettivo finale è quello di realizzare un portale integrato di tutta la cultura veneta, al quale stiamo già lavorando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *