Lonigo Postounico, festival musicale nei luoghi d’arte

Un nuovo festival musicale arricchisce quest’anno l’estate di Lonigo. Si tratta del Festival della musica nei luoghi dell’arte, che per altro coprirà un periodo piuttosto lungo, dal 16 giugno al 12 agosto. I luoghi dell’arte della città del basso vicentino, capolavori del Palladio, dello Scamozzi e del Sanmicheli, diventeranno il palcoscenico per dieci concerti, sotto il titolo “Lonigo Postounico”, con l’organizzazione del Comune di Lonigo.

“Un’iniziativa – ha spiegato l’amministrazione comunale, presentandola, – che il sindaco Luca Restello ha voluto con forza, per il rilancio e la promozione culturale della città e dei suoi gioielli architettonici. Il festival ha trovato nel gruppo Collis Veneto lo sponsor principale che abbinerà ai concerti anche la degustazione dei suoi vini. L’idea di far dialogare i luoghi dell’arte con la musica è stata affidata al veronese Alessandro Anderloni, con ventennale esperienza nella direzione di festival di musica, cinema e teatro, che ha costruito il programma alternando sui palcoscenici leoniceni musicisti italiani, argentini, polacchi, tedeschi.

Si spazia dalla musica classica alla musica d’autore italiana, dalla musica etnica al canto della tradizione popolare, fino allo swing degli anni Venti, il tango argentino, la musica corale, con un evento di danza contemporanea dedicato a Shakespeare, e uno di teatro per ricordare i duecento anni del Viaggio in Italia di Goethe. “Il nostro intento è di far conoscere questa città – ha commentato il sindaco – e promuoverla tra i turisti di tutto il mondo che affollano il Veneto, ma non fanno tappa a Lonigo. Eppure qui ci sono capolavori architettonici assoluti, inseriti in un contesto paesaggistico unico. La strada che vogliamo percorrere nei prossimi anni di amministrazione è quella della cultura, in particolare della musica e con l’arte”.

“E il festival – ha poi spiegato il direttore artistico – riprenderà l’antica storia e tradizione musicale di Lonigo. Penso ai concerti e alle serate danzanti nelle ville dei Pisani, al grande direttore d’orchestra tedesco Wolfgang Sawallisch che, con le truppe d’occupazione, nel 1943 suonava il pianoforte in una casa di Via Roma, alle gloriose stagioni musicali del Teatro Comunale. Lonigo è davvero un Postounico per l’arte e per la musica”.

Per quanto riguarda il programma, si parte da Piazza Garibaldi, il 16 giugno, con un evento dedicato al film d’autore, con Mauro Ottolini e la sua Sousaphonix che suonano dal vivo la musica di Seven Chanches, divertente pellicola girata da Buster Keaton nel 1925. Un inizio travolgente, con la piazza che si trasforma in cinema e auditorium all’aperto, sotto l’imponente Palazzo Pisani. Il 23 giugno il capolavoro dello Scamozzi, la Rocca Pisana, sarà aperto per ospitare un’anteprima mondiale della compagnia di danza di Silvia Bertoncelli, per la regia dello stesso Anderloni, con un omaggio a Shakespeare e allo Scamozzi, a quattrocento anni dalla morte di entrambi. Andrà in scena “Gli amori di Shakespeare”, un percorso a piedi per gli spettatori che percorreranno insimee con i danzatori il perimetro della villa.

Wolfgang Goethe, affascinato dall’entroterra veneto, nel suo “Viaggio in Italia” scrisse del Palladio parole di ammirazione. Per narrare di lui e di altri viaggiatori europei, Anderloni ha scelto Villa Pisani Bonetti, di Bagnolo, per uno spettacolo di teatro e musica, con la cantante Raffaella Benetti e il fisarmonicista Thomas Sinigaglia. E Villa Pisani sarà anche il palcoscenico del concerto che chiuderà il festival, venerdì 12 agosto, con “Una festa in musica” proposta da un trio di musicisti tedeschi: Ilona Cudek (violino), Manfred Manhart (pianoforte) e Chris Lachotta (contrabasso). Una serata che rievocherà i fasti delle feste in villa, al chiaro della luna d’agosto.

Due i concerti che saranno ospitati nel Parco Ippodromo. Il 7 luglio arriva a Lonigo il cantautore napoletano Enzo Avitabile. Insieme a lui sul palcoscenico I Bottari, percussionisti che suonano botti, tini, falci e altri strumenti atipici, cadenzando musica tradizionale e folk d’energia pura. Posti a sedere sull’erba del parco, per una serata di festa. Il 30 luglio lo stesso parco risuonerà della tradizione musicale italiana con “Bella ciao”, uno spettacolo storico che negli anni Sessanta ha segnato l’inizio del folk revival italiano. Tre raffinate voci italiane, Elena Ledda, Ginevra Di Marco e Luisa Cottifogli, con la direzione musicale di Riccardo Tesi e i suoi strumentisti per ripercorrere la tradizione delle canzoni popolari italiane e reinventarle.

Dall’Argentina arrivano invece le gemelle Caronni, in un concerto nel Parco di Villa Mugna, il 14 luglio, con un viaggio musicale dal Sudamerica all’Europa. Ed ancora, dalla Polonia, i Vołosi, un quintetto d’archi che si esibirà nella chiesa di Villa San Fermo, sabato 23 luglio. Un’altra chiesa, il Santuario di Madonna, ospita un gruppo corale d’eccezione. Sono in sette, e sono una famiglia: madre, padre e i loro cinque figli. Sono i Sala Singers, di Como, ed eseguiranno musica polifonica e sacra di varie epoche, dall’antica tradizione polivocale italiana gli autori contemporanei, con brani del compositore vicentino Bepi De Marzi a cui li lega una proficua collaborazione artistica. Il loro concerto è in programma domenica 7 agosto.

Piazza Garibaldi diventerà infine una grande sala da milonga, dove tutti potranno ballare il tango argentino, venerdì 29 luglio, nella notte dei “Calici di Tango” che conclude i venerdì di luglio leoniceni con i vini del territorio. Si esibiranno i danzatori argentini Margarita Klurfan e Walter Cardozo con i musicisti di Tangox3. Nel programma di Lonigo Postounico sono inserite anche le serate di proiezione di Cinema sotto le stelle che, in tema con il festival, saranno dedicate quest’anno alle sette arti.  Tutti i concerti inizieranno alle 21.15 e si sposteranno in luoghi coperti in caso di maltempo. La Rocca Pisana, Villa Pisani e Villa San Fermo saranno aperte a visite guidate prima dei concerti, su prenotazione scrivendo a festival@lonigopostounico.it. Informazioni su biglietti, parcheggi e accessibilità sul sito lonigopostounico.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *