Breaking News

La “Primavera musicale” echeggia a Marostica

A Marostica fiorisce la “Primavera musicale”. Da mercoledì 4 maggio, infatti, inizierà una rassegna musicale di alto profilo e di lunga tradizione, giunta alla 18esima edizione, intitolata proprio “Primavera musicale”. L’evento, ad ingresso libero, è promosso dal coro Gioventù in cantata, diretto da Cinzia Zanon, in collaborazione con l’amministrazione comunale. Il progetto, che prevede tre serate di concerti, ad ingresso libero, tra maggio e giugno, unisce l’amore per la musica e il canto ai valori dell’amicizia e dell’accoglienza e darà vita ad un prezioso cartellone dedicato alla coralità giovanile.

Si inizierà, come detto, dopodomani alla Chiesa del Nome di Maria di Marsan, dove, dalle 20.30, saliranno sul palco il coro giovanile Melicus, diretto da Cinzia Zanon, Gioventù incantata, e il finlandese coro Aurora, diretto da Ismo Savimäki, e composto da ragazzi e ragazze dai dodici ai diciassette anni. Nel suo repertorio vanta diversi generi, con brani di musica classica, leggera, sacra e profana.

Mercoledì 1 giugno, alla Chiesa di Sant’Antonio, a Marostica, dalle 21, toccherà ai giovani Cantori di Torino, diretti da Carlo Pavese, e al coro Gioventù in cantata. Per finire, lunedì 20 giugno, sempre nella Chiesa di Sant’Antonio, dalle 21 saliranno sul palco il coro giovanile St. Michael di Melbourne, in Australia, diretto da Gary Ekkel, sempre abbinato al coro Gioventù in cantata.

“I concerti, ospitati nelle chiese di Marsan e di Marostica, – ha precisato l’assessore alla cultura di Marostica, Serena Vivian – vedono anche per questa edizione la presenza di formazioni corali internazionali in particolare dalla Finlandia e dall’Australia, oltre che da Torino, sempre accompagnati dal nostro coro Gioventù incantata. Si tratta di una occasione per ascoltare diverse voci e nuove espressioni del repertorio corale, ma anche per scambiare esperienze e collaborazioni nel nome della musica e dell’arte, installando un seme profondo nell’animo dei giovani coristi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *