Breaking News

Imu e Tasi, ecco cosa cambia a Vicenza

Le novità in materia di Imu e Tasi, introdotte dalla legge di stabilità 2016, sono state presentate questa mattina, a Vicenza, in un incontro a Palazzo Trissino, durante il quale l’assessore alle risorse economiche e alle politiche del lavoro, Michela Cavalieri, ha fatto il punto sui cambiamenti, come l’azzeramento della Tasi per la prima casa. Sono state anche spiegate le iniziative messe in atto dal Comune per agevolare i contribuenti, tra le quali la bollettazione online per 47.500 contribuenti.

“Invito i cittadini ad usufruire del servizio di bollettazione online – ha spiegato Cavalieri – chiedendo al Comune le credenziali personali per accedere al Portale del Cittadino, dove sono disponibili i dati relativi alla situazione immobiliare, per procedere al pagamento delle tasse sulla casa, ma anche molti altri servizi comunali per i quali non è più necessario fare la coda agli sportelli”.

“Aver attivato fin dal 2014 la bollettazione, ora diventata online con un notevole risparmio per le casse comunali, ha favorito l’allineamento delle banche dati comunali con la situazione reale del cittadino, agevolandolo nel pagamento corretto di quanto dovuto, malgrado una condizione nazionale di continui cambiamenti e grande confusione. Quello che ci auguriamo è che la nuova legge di stabilità riordini finalmente in modo definitivo l’intero impianto della tassazione sulla casa”.

Tornando alle novità in vigore, la principale, come detto, riguarda l’esenzione della Tasi per l’abitazione principale. Una variazione che, secondo la banca dati del Comune tocca più di 43 mila contribuenti. Non è più dovuta nemmeno l’Imu sui terreni agricoli e, sempre in base ai dati, in città sono circa 100 i soggetti ad usufruire di questa esenzione. E’ stata inoltre introdotta la riduzione del 50% della base imponibile Imu e Tasi per le abitazioni date in comodato d’uso a figli e genitori. Prevista una riduzione del 25% dell’Imu e della Tasi in caso di immobili affittati con contratto concordato agevolato. Nei casi in cui il pagamenti di questi tributi sia ancora dovuto (la scadenza dell’acconto è il 16 giugno), le aliquote in vigore nel 2015 sono confermate.

Per finire, l’ufficio Imu/Tasi del settore Tributi del Comune di Vicenza fornisce informazioni e chiarimenti in piazzetta San Biagio, da lunedì a venerdì, dalle 10.30 alle 12. Dal 6 al 17 giugno, inoltre, l’orario di apertura sarà ampliato, dalle 9 alle 12.30. Il servizio telefonico al numero 0444 222370, è attivo da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 13, martedì e giovedì, dalle 15 alle 18. Le email vanno inviate a imu@comune.vicenza.it. Il calcolatore on line che consente la stampa del modello F24 per i versamenti dell’acconto (scadenza 16 giugno) e del saldo (scadenza 16 dicembre) è disponibile a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *