Fiera di Vicenza, critiche a Variati dal M5S

Da Daniele Ferrarin, consigliere comunale a Vicenza per il Movimento 5 Stelle, riceviamo e pubblichiamo

*****

Il Movimento 5 Stelle di Vicenza apprende dalla stampa locale le scelte del sindaco di Vicenza relative al rinnovo del consiglio di amministrazione della Fiera di Vicenza: forte della maggioranza assoluta dei soci e in virtù del doppio ruolo di sindaco e presidente della Provincia, ha proceduto, sostenuto anche delle norme vigenti, alla riconferma del conte Marzotto alla guida dell’ente economico vicentino. Esprimiamo le nostre perplessità per la scelta fatta che non appare coerente con i principi più volte espressi dallo stesso sindaco.

Ma quello che il M5S intende evidenziare è la strategia di netta privatizzazione della Fiera di Vicenza. L’ ipotesi dell’alleanza con la Fiera di Rimini si inquadra in questo disegno e lo “sbarco” successivo in Borsa lo completa in ogni sua parte. Il sindaco Variati, per altro, continua ad agire con coerenza nello smantellare il ruolo della presenza pubblica in enti, aziende e partecipate, dove il core business trae profitti che andrebbero a favore della comunità vicentina. La vendita delle quote nella società autostrade ne è l’esempio.

Patrimonio della collettività vicentina, non esclusi i cittadini, l’ente Fiera sarà destinato al miraggio del grande mercato globale, dove il sistema peculiare dell’economia vicentina, piccola e media impresa, sarà ancor più ridimensionato. L’oligarchia politica europea e nazionale trova a livello locale i suoi bracci operativi, e il sindaco Variati va annoverato fra questi. Lo stesso presidente della Fiera di Rimini, liberista per “vocazione”, dopo essere stato un protezionista del “sistema” emiliano, in un recente convegno ha dichiarato l’ineluttabilità del mercato globale.

Il M5S invita le forze produttive, commerciali del terziario e del quaternario, vicentine a riflettere e contrastare queste scelte prive di prospettiva di sviluppo per la nostra comunità. La presenza pubblica, anche minoritaria, in attività di sviluppo economico consente un controllo dell’ente e la destinazione degli eventuali ricavi a favore dell’intera collettività.

Daniele Ferrarin – Movimento 5 Stelle Vicenza – Portavoce e consigliere comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *