Breaking News

Vicenza, scuola e lavoro in un convegno della Cisl

L’alternanza scuola lavoro, oltre che un obbligo introdotto dal decreto Buona scuola, è considerata come un’efficace strumento di orientamento per i ragazzi e come una valida prima opportunità di contatto con il mondo lavorativo. Di questo è convinta anche la Cisl di Vicenza, tanto da farsi promotrice di un convegno sul tema, che si intitola ”Prossima fermata… il futuro: l’asl come primo approccio al mondo del lavoro”. L’appuntamento è in calendario domani, dalle ore 9.30 alle 13, all’istituto di istruzione superiore Antonio Canova, in viale Astichello, a Vicenza.

“Si tratta – come spiega una nota diramata in proposito – di un momento di confronto, che vedrà dialogare assieme i diversi soggetti coinvolti nella sfida di rafforzare i ponti tra scuola e lavoro, per accorciare i tempi di passaggio per i giovani dal primo dei due mondi al secondo”.

L’alternanza scuola lavoro è una modalità didattica che integra l’istruzione con la formazione svolta in un contesto lavorativo e, come dicevamo, è un’attività resa obbligatoria dalla legge di riforma del sistema di istruzione per tutti gli studenti degli ultimi tre anni delle superiori. Per ciascun triennio, sono previste 400 ore complessive di attività per gli istituti tecnici e professionali e 200 ore per licei.

Il convegno promosso da Cisl si aprirà con il saluto di benvenuto del dirigente scolastico dell’istituto Canova, Domenico Caterino. Dopo l’avvio dei lavori da parte del segretario generale di Cisl Scuola Vicenza, Massimo Gennaro, ci sarà l’intervento di Annamaria Pretto, dell’ufficio scolastico regionale del Veneto, che offrirà una panoramica delle attività di asl del Vicentino. Spazio poi alle testimonianze dirette di dirigenti scolastici e studenti di istituti vicentini coinvolti in esperienze di alternanza.

A seguire una tavola rotonda coordinata dal segretario generale Cisl Scuola Veneto, Tina Cupani, che vedrà intervenire Alessia Rotta, deputato componente della Commissione Lavoro della Camera, Antonio Miccoli, della Commissione scuola di Confindustria Vicenza, Elisabetta Boscolo, segretario generale della Cciaa di Vicenza, Riccardo Camporese, della segreteria Cisl di Vicenza. La chiusura dei lavori è affidata a Raffaele Consiglio, segretario generale di Cisl di Vicenza, che come sindacato si candida a promuoverne la diffusione ma anche ad accogliere esperienze di alternanza scuola lavoro nelle proprie sedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *