Breaking News

Il Nordest in un libro con 18 racconti di donne

Cos’è il Nordest? Solo un territorio geografico o molto di più? Un risposta al quesito potrebbe arrivare domani, nell’incontro in programma a Bassano del Grappa, presso la libreria La Bassanese, dove alle 18.30, farà tappa il tour “Io sono il Nordest”, l’antologia che attraverso i racconti di 18 scrittrici tra le più rappresentative del Triveneto, punta a far conoscere il Nordest con uno sguardo nuovo, parlandome come di “un territorio in bilico tra crisi e rinascita che nasconde molto più di una semplice localizzazione geografica”.

Maria Pia Morelli
Maria Pia Morelli

Curato dalla scrittrice e giornalista del Corriere del Veneto, Francesca Visentin, il libro è edito da Apogeo e propone racconti e storie che attraversano il potere, la violenza, l’amore, il lavoro, la passione di un territorio.  Alla presentazione di domani, oltre alla curatrice, saranno presenti Maria Pia Morelli, imprenditrice e scrittrice, e Elena Girardin, insegnante e scrittrice, che hanno contribuito con i loro racconti alla realizzazione del progetto. Intervistate da Ario Gervasutti, direttore di Il Giornale di Vicenza, nel parterre della Galleria incontri, si affronteranno i temi portanti del libro: la mancanza di parità ancora oggi nel mondo del lavoro, ruoli e stereotipi da cambiare per arrivare a una cultura del rispetto e della valorizzazione delle differenze di genere.

Ogni racconto è una fotografia della realtà, e “la scrittura – dice Maria Pia Morelli – rappresenta uno strumento fondamentale per conoscere se stessi e gli altri, un modo per acquisire consapevolezza. Direi, quella fondamentale operazione di leadership che le donne dovrebbero rivolgere principalmente verso se stesse per diventare più consce del loro valore e poter costruire così, una nuova alleanza con gli uomini”.

“I racconti – scrive Marina Salamon nella prefazione del libro – sono carichi di speranza, sebbene testimoniano storie di crisi, di rapporti egoistici e strumentali tra uomini e donne, in cui alle donne è negata la possibilità di essere fino in fondo persone . Possiamo scegliere ogni giorno di crescere, imparare, evolvere la nostra storia attraverso le testimonianze di altre vite”. L’incontro sarà arricchito da un contributo di letture dal vivo a cura di Anna Branciforti, del Canzoniere Letterario. La vendita del libro inoltre sostiene il Centro veneto progetti donna e iniziative per aiutare le donne vittime di violenza. L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *