Breaking News

Atleta vicentino muore colpito da un fulmine

Tragedia ieri sulle montagne friulane, dove un uomo vicentino è morto colpito da un fulmine. Una drammatica fatalità che ha stroncato la vita di Mario Pantanelli, 43 anni, di Noventa Vicentina, mentre partecipava ad una corsa podistica in montagna, il Trail dei Tre Castelli, a Gemona del Friuli. E’ successo nel pomeriggio e l’allarme è stato lanciato solo quando, verso le 17.30 ci si è resi conto che Pantanelli non era giunto all’arrivo.

A lanciarlo è stata la moglie, con la quale la vittima era rimasta in contatto durante la gara via cellulare. A un certo punto però c’è stato il silenzio, né è arrivata la telefonata concordata al traguardo. Data la particolarità ed il percorso impervio di queste gare, gli atleti che vi partecipano sono monitorati attraverso dei microchip, che ognuno di essi porta con sé durante la corsa, e proprio grazie a questo, una volta che gli organizzatori si sono resi conto che Pantanelli mancava all’appello, le ricerche sono state subito concentrate in un’area specifica sulla quale i soccorsi si sono diretti.

Il corpo dello sfortunato atleta è stato in questo modo rapidamente trovato. Era ad un’altitudine di circa mille metri, ormai privo di vita, e presentava evidenti segni di ustioni al torace e ad una gamba, i punti da dove la saetta era entrata ed uscita. La forza del fulmine aveva anche spinto con violenza fuori dal sentiero il corpo dell’atleta vicentino, almeno una decina di metri più in basso.

Il cadavere di Pantanelli è stato trovato trovato dagli uomini del Soccorso Alpino che, assieme ai tecnici della Guardia di Finanza, entrambi di Tolmezzo, lo stavano cercando sorvolando la zona in elicottero. Più tardi anche il medico legale ha confermato che la morte era stata causata dal fulmine. La salma è stata trasferita in elicottero all’obitorio di Montenars, in provincia di Udine, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *