Breaking News
il Lanerossi Vicenza del 1978. Giancarlo Salvi è il terzo da destra, accosciato
Il Lanerossi Vicenza del 1978.

Addio a Giancarlo Salvi, gloria del Real Vicenza

“Vicenza Calcio piange un altro grande protagonista della sua centenaria storia. Ci ha lasciati nelle scorse ore Giancarlo Salvi, centrocampista di quella indimenticabile squadra riconosciuta come Real Vicenza di G. B. Fabbri e successivamente nei quadri dirigenziali come direttore sportivo”.

E’ quanto si legge sul sito della società calcistica biancorossa, come triste annuncio della scomparsa di un altro nome importante nella storia del calcio vicentino, quello di Giancarlo Salvi, uno dei protagonisti di quella formazione che tra negli anni ’77 e ’78 fu prima fu promossa in A dalla serie B e l’anno dopo si piazzò al secondo posto nel massimo campionato alle spalle della Juventus.

Salvi era arrivato in biancorosso nel 1976, dopo un lunga militanza nella Sampdoria, ed assieme all’allenatore, G.B. Fabbri, e a Paolo Rossi fu tra i principali protagonisti di quelle due stagioni che fecero sognare i tifosi. Le statistiche parlano di una carriera con 313 presenze e 40 reti in serie A, e 75 presenze e 17 reti in serie B. Giunto a 34 anni Salvi smise di giocare e divenne un dirigente del Vicenza Calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *