Vicenza, torna “Palladio va al cinema 2.0”

Sabato 30 aprile torna a Vicenza l’appuntamento con “Palladio va al cinema 2.0”, un evento che proporrà al pubblico più di cinquanta tra i migliori cortometraggi (premiati, finalisti e fuori concorso) iscritti alle ultime edizioni del Festival Alto Vicentino. Il Fav è una rassegna cinematografica che si tiene da dieci anni a Santorso, in collaborazione con l’ufficio politiche giovanili del Comune di Vicenza.

L’appuntamento sarà aperto alle 18, nella Loggia del Capitaniato, con un aperitivo offerto dalla Cantina Beato Bartolomeo di Breganze. Le proiezioni dei corti, ad ingresso libero, inizieranno alle 18.30 e proseguiranno fino alle 23, nella Loggia e in piazza Matteotti. In caso di pioggia, l’evento sarà posticipato al 14 maggio.

I cortometraggi proposti non avranno un tema particolare, ma rispecchieranno l’abilità degli sceneggiatori nel creare brevi storie originali che tratteranno tematiche fantastiche, ma anche i più importanti temi di attualità come l’integrazione, l’ambiente ed i diritti. Tra i filmati proposti ci sarà anche “Basette”, corto diretto da Gabriele Mainetti che riscrive la storia del ladro Arsenio Lupin, con un cast tra cui spiccano Valerio Mastandrea e Flavio Insinna.

“Palladio va al cinema 2.0” sarà preceduto, venerdì 29, da una mattinata al cinema Odeon dedicata alle scuole, che coinvolgerà più di cinquecento studenti degli istituti di primo grado Muttoni, Carta, Giuriolo, Maffei, Ambrosoli e Farina. I ragazzi vedranno una selezione di cortometraggi provenienti da tutto il mondo, che tratteranno differenti temi, dal riciclo e l’utilizzo consapevole (“Second Hand”), all’integrazione (“Acabo de tener un sueño”), passando per la diversità (“Emmeline”), la multiculturalità (“Maybe another time”), la disabilità (“Matilde”) e le guerra e la pace (“Il mio ultimo giorno di guerra”).

“L’edizione 2014 di ‘Palladio va la cinema’ – ha spiegato il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili, Giacomo Possamai – nata dall’idea di portare il cinema in luoghi frequentati, ha suscitato notevole interesse tra i vicentini tanto che abbiamo pensato di riproporla. Quest’anno l’evento raddoppia proponendo la visione in due luoghi nel cuore del centro storico, la Loggia del Capitaniato e piazza Matteotti, dove gli spettatori potranno guardare i corti, filmati della durata massima di quindici minuti, accomodandosi nelle sedie sistemate nei luoghi di proiezione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità