Bandiere tricolore che sventolano in questi giorni nel centro storico di Vicenza
Bandiere tricolore che sventolano in questi giorni nel centro storico di Vicenza

Vicenza ospita in questi giorni l’Adunata degli Alpini

E’ cominciata oggi, a Vicenza, l’Adunata intersezionale degli Alpini, in programma per tutto il finesettimana. La città ospiterà in questi giorni quasi 7 mila alpini delle sezioni di Vicenza, Asiago, Bassano del Grappa, Marostica e Valdagno. Organizzata dall’Associazione Nazionale Alpini in collaborazione con il Comune di Vicenza, con il contributo della Regione Veneto e il patrocinio della Provincia di Vicenza, l’adunata è cominciata con l’inaugurazione di tre mostre.

La prima è nella chiesa di San Nicola, in stradella San Nicola, e si intitola “Come foglie sparse al vento. Primavera 1916, il dramma delle popolazioni dell’Altipiano che fuggono dalla guerra”. La seconda è invece allestita a Palazzo Monte di Pietà, su “Iconografia della Guerra 15-18 nel Vicentino” . La terza mostra infine è alla Loggia del Capitaniato, in piazza dei Signori, con titolo “Per non dimenticare: 24 maggio 1915. Monte Verena, inizia la carneficina”.

A Palazzo Trissino inoltre si è tenuta oggi la conferenza “Terra di confine, campi di battaglia. Testimonianze e approfondimenti sulla Grande Guerra sul fronte vicentino”, a cura dell’Accademico olimpico Mauro Passarin.  Aperto subito dopo lo stand gastronomico allestito in Campo Marzo per restare aperto nei tre giorni delle celebrazioni, fino alle 15 di domenica 24 aprile.

Per quanto riguarda la giornata di domani, sabato 23 aprile, si aprirà con l’alzabandiera e l’onore ai caduti alle 9.30 in piazza dei Signori. Le celebrazioni proseguiranno alle 11 nel piazzale della Vittoria di Monte Berico, con la deposizione della corona di alloro al monumento delle 8 Aquile e il via ai lavori di riqualificazione della balaustra del piazzale.  Nel pomeriggio, sono in programma alle 17.15 la messa nel tempio di San Lorenzo, alle 18.15 la sfilata della Fanfara storica degli alpini lungo corso Fogazzaro e corso Palladio, con concerto finale in piazza dei Signori e alle 21 uno spettacolo di cori alpini nella chiesa di Santa Corona.

Il clou dei festeggiamenti sarà però la sfilata di domenica 24 aprile. L’ammassamento si terrà dalle 8.30 in via Legione Antonini e nelle vie limitrofe. La sfilata prenderà il via alle 9.30 da corso SS. Felice e Fortunato, a partire dall’incrocio con via Legione Antonini, per snodarsi lungo viale Milano, piazzale della Stazione, viale Roma, dove sarà allestita la tribuna delle autorità, piazzale De Gasperi, corso SS Felice e Fortunato e piazzale Giusti. Da piazzale De Gasperi circa 200 alpini, rappresentanti dei gruppi delle cinque sezioni provinciali, proseguirà invece insieme agli amministratori con la sfilata della bandiera di Vicenza, dei gonfaloni degli altri Comuni e dei gagliardetti alpini lungo corso Palladio, per raggiungere piazza dei Signori, dove ci sarà il saluto finale delle autorità e la consegna di un riconoscimento della città al discendente del generale Guglielmo Pecori Giraldi, comandante della Prima armata che nel 2016 salvò Vicenza.

Lo svolgimento dell’Adunata degli alpini e delle manifestazioni  correlate, comporterà alcune modifiche alla circolazione stradale di Vicenza. Per la cerimonia di piazzale della Vittoria (sabato 23 aprile alle 11), dalle 8 alle 13 scatta il divieto di sosta con rimozione su tutto piazzale della Vittoria, chiuso alla circolazione.  In occasione della messa al tempio di San Lorenzo e della sfilata della fanfara storica (sabato 23 aprile dalle 17.15), saranno possibili alcune brevi interruzioni della circolazione nelle vie del centro storico, all’interno della Ztl, per consentire il passaggio del corteo.

Le modifiche alla circolazione più consistenti saranno introdotte per consentire l’ammassamento dei partecipanti e lo svolgimento della sfilata prevista nella mattinata di domenica 24 aprile.  In particolare, dalle 7.30 alle 11 è prevista la chiusura alla circolazione dell’area di ammassamento (via Legione Antonini – tratto da via dei Cairoli a corso SS Felice e Fortunato -, via De Amicis – tratto da via dei Cairoli a via Bixio -, via Mameli – tratto da via dei Cairoli a via Bixio -, via dei Mille – tratto da via dei Cairoli a corso SS Felice e Fortunato -, via Saudino – tratto da via dei Cairoli a via Cattaneo-, via A. Mario, via Bixio, via Cattaneo – tratto tra l’accesso al parcheggio e via dei Mille -), mentre dalle 8.30 alle 15 scatta la progressiva chiusura alla circolazione del percorso della sfilata (corso SS. Felice e Fortunato – tratto da via Rattazzi a viale Milano -, viale Milano, piazzale della Stazione, viale Roma, piazzale De Gasperi, corso SS Felice e Fortunato –tratto da piazzale De Gasperi a piazzale Giusti-, piazzale Giusti).

Infine, è a disposizione dei partecipanti alla manifestazione, in forma gratuita, un servizio di bus navetta che collega la zona della Fiera con quella dell’ammassamento.  Per favorire la partecipazione dei cittadini alla sfilata e l’accesso al centro storico, dalle 8 di domenica 24 aprile saranno anche intensificati i servizi di Centrobus (parcheggio e trasporto da e per i parcheggi “Bassano” e “Cricoli”). Domenica 24 aprile i bus urbani subiranno alcune modifiche di percorso durante lo svolgimento della sfilata. Informazioni aggiornate saranno disponibili sul sito www.svt.vi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *