Vicenza, appaltati i lavori per il bacino sul Bacchiglione

E’ stata un’associazione temporanea di imprese locali ad aggiudicarsi la gara d’appalto per la progettazione esecutiva e per la realizzazione del bacino di laminazione sul fiume Bacchiglione a monte di Viale Diaz, a Vicenza, che si configura come un importante intervento di difesa idrogeologica per la messa in sicurezza del territorio, come ha spiegato l’assessore regionale all’ambiente e difesa del suolo, Gianpaolo Bottacin.

Per la progettazione esecutiva sono previsti 90 giorni di tempo, mentre per l’esecuzione dell’opera, nel complesso, si prevede una durata di 600 giorni. Per quanto riguarda, poi, la parte monetaria, l’importo contrattuale dell’appalto è di oltre 7 milioni 330 mila euro e, a copertura di una parte della spesa, la Regione cederà un immobile di sua proprietà (per un valore di 470 mila euro) situato a Treviso.

“Gli invasi di progetto del Bacchiglione a monte di Viale Diaz – precisa una nota diramata in proposito dalla Regione – si configurano come un’opera per la difesa idraulica del territorio. Le casse di espansione consentiranno un abbattimento dei colmi di piena di circa 30 metri cubi al secondo, garantendo la salvaguardia idraulica di Vicenza. Le opere di progetto saranno costituite da una cassa di espansione, perimetrata da arginature, con derivazione dal torrente Orolo mediante sfioro a soglia fissa, da tre casse di espansione, arginate, del fiume Bacchiglione con alimentazione mediante sfioratori con soglia lunga fissa e porzione presidiata da paratoie mobili e da una zona di espansione golenale alla confluenza Bacchiglione-Orolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *