Breaking News

Tav Vicenza, assemblea pubblica ai Ferrovieri

Assemblea pubblica questa sera, a Vicenza, presso la scuola media Carta, nel quartiere Ferrovieri, alle 20.30, per parlare dei nuovi progetti della Tav, quelli che il Comitato Ferraovieri, fermamente contrario a questa realizzazione, definisce “particolarmente impattanti per il nostro quartiere. Oltre ai nuovi binari per l’alta velocità ferroviaria – sottolinea una nota del comitato -, è prevista la costruzione di una nuova strada che dovrebbe abbattere abitazioni ai Ferrovieri e a San Felice e che dovrebbe sorgere esattamente a ridosso della case di Via Rossi. Inoltre è previsto un tunnel di sotto attraversamento dei binari”.

Ricordiamo che il 4 aprile scorso il Consiglio comunale di Vicenza ha ascoltato i tecnici di Reti ferroviarie italiane (Rfi) che hanno illustrato le tre proposte progettuali della Tav a Vicenza.  “La prima – ricorda il Comitato Ferrovieri – riguarda il vecchio studio di fattibilità De Stavola, che prevedeva la stazione in Fiera, ormai accantonato grazie alla mobilitazione dei comitati. Il secondo e il terzo invece prevedono, oltre alla costruzione di due nuovi binari per l’alta velocità, anche una serie di opere stradali devastanti soprattutto per il quartiere Ferrovieri”.

Il riferimento è innanzitutto alla nuova strada per collegare Vicenza ovest alla attuale stazione di viale Roma. “Si tratta di un’arteria – viene spiegato – che passa per l’arsenale ferroviario, l’ex Lanerossi, attraversa via Rossi, propio a ridosso dei condomini, ed entra in una galleria di sotto-attraversamento dei binari, per poi continuare su una mini gronda, lungo i binari, fino al nuovo parcheggio nell’area Ftv. Nuovo cemento, nuova strada e ancora più traffico proprio in mezzo alle case del quartiere. Inoltre si prevede l’abbattimento del cavalcavia Ferreto de Ferreti e la costruzione di un nuovo grande ponte a sei campate, da Via Maganza fino alla stazione”.

“Vogliamo discutere – conclude la nota del comitato – di queste nuove ipotesi dell’Alta Velocità con tutti i cittadini del quartiere Ferrovieri e di Vicenza”. Parteciperanno all’assemblea Erasmo Venosi, fisico ed esperto di infrastrutture e impatti ambientali, e Francesca Leder, docente di Urbanistica all’Università di Ferrara. Presenti anche delle Attiviste del comitato No Tav Brescia.

Un commento

  1. Ho partecipato alla serata dove per l’ennesima volta è emerso quanto devastante ed inutile sia la Tav in Italia, un treno che costerà se va bene 60 milioni di euro a kilometro e non potrà nemmeno andare veloce per la conformazione del territorio, non soddisferà le esigenze di trasporto breve tipiche dei nostri pendolari. Dove è gia costruita la Tav infatti, come tra Milano e Torino, non ha passeggeri sufficenti e i pendolari restano messi male come prima.
    Sei i giornali facessero il loro mestiere la gente in poco tempo si renderebbe conto di quanto sia assurdo questo progetto.
    Abbiamo bisogno di un trasporto razionale e non megalomane ed inutile. Con quello che avanza investiamo in sanità e scuola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *