lunedì , 21 Giugno 2021

Calcio Serie B, il Vicenza travolto dallo Spezia

In un Menti poco gremito, il Vicenza esce a testa bassa dopo la batosta di oggi contro lo Spezia. Il Lane subisce ben tre gol dalla squadra di mister Di Carlo e fa poco o niente per cercare di recuperare lo svantaggio. I liguri chiudono il primo tempo in vantaggio di due gol, che portano la firma di Errasti e Canadija, e chiudono poi i conti al rientro dagli spogliatoi con Acampora. In più di un’occasione sono i pali a rendere vani i tentativi dei biancorossi, incapaci comunque di entrare davvero in partita. La striscia di cinque risultati utili si ferma qui, e la salvezza non è ancora certa. E l’assenza di Ebagua, infortunato, si fa sentire.

La strada si fa subito in salita per il Vicenza. Lo Spezia parte bene e dopo nove minuti si porta in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Situm fa partire il traversone, Valentini fa da sponda in area e a due passi dalla porta Errasti non sbaglia. Il Lane fatica a trovare la reazione, che arriva al 17′ quando Brighenti, servito da Vita, manda la palla di poco fuori. Poi ci provano Galano, Adejo e Raicevic ma nessuno inquadra lo specchio della porta, complici anche i pali. I liguri macinano chilometri in campo e con cinismo raddoppiano al 36′ grazie a Canadija. Sciaudone serve alla perfezione il centrocampista che si ritrova a tu per tu con Benussi e insacca. I padroni di casa sbagliano molto, senza riuscire a trovare la giusta motivazione per accorciare le distanze con gli avversari.

La ripresa inizia con un cambio nelle fila del Vicenza: Lerda chiama in panchina Galano, un po’ acciaccato, e mette in campo Giacomelli. Al 59′ i biancorossi hanno una chance per segnare: traversone di Smapirisi sulla destra, Vita colpisce bene di testa ma la sfera finisce fuori davvero di un soffio. Le speranze di rimonta per il Lane si spengono al 72′ quando il neo entrato Acampora chiude i conti. Calaiò serve l’autore del gol che dai ternta metri lascia partire un siluro imprendibile per Benussi. La squadra di Lerda non riesce quindi a trovare il giusto spirito per risollevare le sorti del match. Le occasioni per i biancorossi sono nulle e faticano a trovare gli spazi per ripartire. Nel finale i ritmi sono bassi e al Menti è game over per il Lane.

VICENZA-SPEZIA 0-3

VICENZA (4-2-3-1): Benussi; D’Elia (31′ st Ligi), Adejo, Brighenti, Sampirisi; Moretti, Urso; Sbrissa, Galano (1′ st Giacomelli) , Vita; Raicevic (41′ st Dieye). A disp.: Pelizzoli, El Hasni, Coulibaly, Bianchi, Cecconello, Paganin. All. Lerda.

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; Martic, Terzi, Valentini, Migliore; Canadija (26′ st Acampora), Errasti, Sciaudone, Piccolo (37′ st Ciurria), Calaiò, Situm (30′ st Catellani). A disp.: Sluga, De Col, Juande, Crocchianti, Kvrzic, Pulzetti. All. Di Carlo

ARBITRO: Nasca di Bari.

MARCATORI: pt 9′ Errasti (S), 36′ Canadija (S), st 27′ Acampora (S)

NOTE: pomeriggio nuvoloso, terreno in buone condizioni. Recupero: pt 1′, st 0′.

Monica Zoppelletto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità