Santorso, chiuse le iscrizioni al Festival Alto Vicentino

Mancano circa due mesi al via della decima Mostra internazionale del film corto, che si svolgerà nella seicentesca Villa Rossi di Santorso, dal 14 al 19 giugno e, chiuse le iscrizioni, è tempo di fare i primi bilanci. I dati di questa edizione, sono infatti da record. Con ben 1778 produzioni iscritte a questo concorso per giovani registi emergenti, organizzato dall’associazione Festival Alto Vicentino (Fav) in collaborazione con il comune, sono state superate tutte le edizioni precedenti.

Oltre ai numeri da capogiro dei cortometraggi in gara, nuove e interessanti collaborazioni arricchiranno l’International short film festival. Sono infatti confermate la presenza di MaiMa, un’associazione di Schio in prima linea per la lotta contro l’omofobia e il riconoscimento dei diritti, e la collaborazione con un giovane regista locale, Matteo Pietrobelli, che presenterà il suo documentario “Protocollo di accoglienza diffusa: il documentario”. Si stanno inoltre ultimando gli accordi per uno scambio tra il Fav e altri festival italiani.

“Siamo molto orgogliosi – ha commentato il neo-eletto presidente del Fav, Alessandro Zaffonato, subentrato dopo la direzione di Manuel Uberti – di aver raggiunto questo traguardo. Siamo quasi alla linea di partenza di quella che sarà la più grande edizione del nostro Festival, la decima, un numero speciale, che corona il sogno di un gruppo di giovani appassionati di cinema che continua ad intrattenere il pubblico orsiano e non da ben dieci anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *