Popolare di Vicenza va in borsa un giorno più tardi

Banca Popolare di Vicenza allunga di un giorno il periodo di offerta pubblica per le sue azione e l’attesa per la conseguente quotazione in borsa. La proroga è fino alle 13 del 29 aprile “Pertanto – spiega l’istituto di credito vicentino – le adesioni potranno essere presentate, presso le filiali delle banche del gruppo BpVi e i collocatori, fino alle 13 del 29 aprile 2016. La data di pagamento sarà di conseguenza il 4 maggio e non il 3 maggio, come originariamente indicato nel prospetto informativo”.

Per quanto riguarda gli altri fronti, c’è da segnalare che l’associazione “Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza”, che difende i piccoli risparmiatori di BpVi rimasti vittime della mala gestione del passato, aderisce alla manifestazione, in programma a Vicenza il 30 aprile, alle 10, nel piazzale della stazione ferroviaria, “come a tutte le altre manifestazioni – sottolinea in una nota – che hanno, come progetto, la tutela del risparmio e dei risparmiatori senza bandiere nè pregiudizi e in piena par condicio”.

La stessa associazione inoltre organizzerà, per il sabato successivo, 7 maggio, un’iniziativa, ad ingresso libero, dal titolo “Mettiamo in mora la banca, gli avvocati ti spiegheranno come”. L’appuntamento è alle 9.30, al cinema patronato Leone XIII di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità