lunedì , 1 Marzo 2021
Le pastiglie trovate dalla Polizia locale dei Castelli nella casa occupata abusivamente
Le pastiglie trovate dalla Polizia locale dei Castelli nella casa occupata abusivamente

Montecchio, stupefacenti nella casa occupata?

Ancora un’occupazione abusiva è stata scoperta ieri mattina in viale Trieste a Montecchio Maggiore, dalla polizia locale dei Castelli, impegnata in un servizio contro situazioni di degrado e per la verifica delle presenze anagrafiche e, anche in questo caso, i controlli si sono innescati in seguito alla segnalazione di presenze sospette, da parte dei cittadini. I controlli eseguiti dagli agenti in un condominio hanno portato alla denuncia di un giovane, ma anche al sequestro di diverse pastiglie. Alcune delle quali, secondo i primi risultati dei test effettuati sarebbero composte da sostanze stupefacenti.

Al loro arrivo, i poliziotti hanno trovato due indiani, S.P., 33 anni, regolare in Italia, e S.M., 22 anni, clandestino privo di documenti. Quest’ultimo ha raccontato di essere arrivato a Milano dalla Turchia nascosto in un furgone, dietro pagamento di 500 euro, e di aver poi raggiunto Montecchio Maggiore in auto con alcuni amici. Il giovane è stato dunque denunciato per il reato di clandestinità e a suo carico sono state avviate in Questura le pratiche per l’eventuale espulsione.

Nella stanza in uso a S.M. sono state inoltre trovate varie pastiglie suddivise in sacchetti di carta privi di etichette, per un totale di 120 grammi. Come detto, secondo i primi esiti del narcotest, le pastiglie contenute in uno dei sacchetti sarebbero composte da sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi, ma saranno necessari ulteriori esami, così come per il contenuto degli altri due sacchetti, secondo quanto disporrà la magistratura. Nel frattempo tutto il materiale è stato sequestrato.

Ma c’è dell’altro, visto che entrambi i giovani sono risultati in subaffitto di un altro cittadino indiano, J.S., che ufficialmente risiede nell’appartamento. Il proprietario dei locali è un cittadino del Bangladesh residente in Inghilterra e iscritto all’Anagrafe italiani residenti all’estero (Aire) di Montecchio Maggiore. Anche su questo fronte sono in corso accertamenti, per verificare se il subaffitto sia “in nero”, anche in base alle dichiarazioni dei due inquilini che hanno affermato di pagare 130 euro mensili ciascuno.

“E’ la seconda irregolarità – ha commentato il sindaco, Milena Cecchetto – accertata dalla polizia locale in pochi giorni, dopo la scoperta dell’occupazione abusiva di un edificio da parte di due bangladesi, grazie alla segnalazione dei cittadini, ai quali va il plauso dell’amministrazione comunale e di tutta la città. Tramite la nostra polizia locale, continueremo a tenere alta l’attenzione sul fronte delle verifiche anagrafiche, perché è lì che spesso si annidano situazioni di irregolarità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità