Breaking News
La sede di Confindustria Vicenza
La sede di Confindustria Vicenza

Luciano Vescovi eletto presidente di Confindustria

Luciano Vescovi è stato eletto a larga maggioranza presidente di Confindustria Vicenza dalla assemblea generale dell’associazione, riunita a palazzo Bonin Longare. Vescovi, che ha 53 anni ed è laureato in economia aziendale, è un imprenditore del settore edile, amministratore delegato della Impresa Vescovi Antonio, azienda di costruzioni di Vicenza. In passato è stato alla guida del gruppo giovani imprenditori di Confindustria Vicenza, nella seconda metà degli anni ’90, e successivamente vicepresidente e tesoriere dell’associazione. Rileva il timone da Giuseppe Zigliotto.

Luciano Vescovi
Luciano Vescovi

Tra i primi ad intervenire ufficialmente per congratularsi con il nuovo presidente di Confindustria Vicenza, c’è il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. “Saluto Luciano Vescovi – ha scritto il governatore in una nota, quest’oggi -, eletto presidente degli industriali vicentini. La Regione Veneto è pronta a collaborare con la sua presidenza per valorizzare il tessuto della prima provincia industriale del Veneto, nell’interesse della competitività e della capacità innovativa della nostra economia”.

“Le sfide degli industriali vicentini, competitività, innovazione e giovani, sono le medesime di questa amministrazione – ha poi ricorda Zaia -, che è impegnata a sostenere le migliori energie di questo territorio per garantire futuro e sviluppo alle comunità che lo abitano. La cultura imprenditoriale di chi ha fatto crescere il sistema veneto, l’esperienza maturata nelle relazioni industriali e nell’associazionismo di categoria, sono credenziali per una proficua collaborazione che ci vedrà sicuramente protagonisti di un dialogo diretto e di un sereno confronto. La lunga crisi nella quale si dibatte anche l’economia veneta e le sfide da affrontare, ci vedranno lavorare insieme, con lo sguardo attento verso quel tessuto di capitani coraggiosi che ha fatto grandi anche le piccole imprese venete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *