Breaking News

Il Vicenza batte la Ternana ed è fuori dalla zona play out

Bella prestazione del Vicenza quest’oggi, che davanti al proprio pubblico, caldo e numeroso come sempre, ha portato a casa tre punti molto pesanti contro la Ternana, avversario tosto e determinato. Abbiamo visto un Vicenza pragmatico, che ha saputo tirar fuori il carattere, che si è difeso bene quando gli avversari cercavano di graffiare, e che è ripartito sempre, rendendosi spesso pericoloso. Un eccellente Ebagua ha segnato il primo gol biancorosso, rompendo il ghiaccio e dando al match una direzione che non è più cambiata.

Il nigeriano però ha fatto un gran movimento per tutta la partita, tornando spesso in difesa e qualche volta persiono salvando la situazione. E poi ha regalato un spettacolo superbo quando nel secondo tempo ha provato un rovesciata, in area di rigore avversaria, spettacolare ed impeccabile, andata fuori di poco. Se quel pallone fosse entrato il Menti sarebbe esploso. La Ternana comunque non ha affatto demerito, ed almeno il gol della bandiera, che ha fissato il risultato sul 2-1 ad un minuto dalla fine, è stato giusto.

Gli umbri infatti sono partiti subito in attacco ed hanno fatto vedere un buon calcio. La gara del resto è iniziata su buoni ritmi, promettendo un discreto spettacolo. A dir la verità il Vicenza, in quella fase iniziale, poteva sembrare anche un po’ in difficoltà, ma così non era dato che alla prima occasione è riuscita subito a pungere. Al 15′ infatti Galano ha servito in profondità un ottimo pallone ad Ebagua che, altrettanto bene, dal limite dell’area, ha lasciato partire un sinistro forte e preciso che ha trafitto il portiere avversario.

La Ternana a quel punto si è un po’ persa. Ha evidentemente accusato il colpo e, salvo pochi sprazzi, la seconda metà del primo tempo non ha regalato grandi emozioni. Scoppiettante invece il secondo tempo, con le squadre che fin dai primi secondi di gioco si sono alternativamente spinte in avanti. Su uno di questi rovesciamenti di fronte, al 5′, i biancorossi hanno trovato il raddoppio, che ha dato loro una certa tranquillità.

E’ arrivato grazie a Sbrissa, smarcato in area avversaria da un ottimo passaggio filtrante di Signori. E questa è stata una vera doccia fredda per i ternani, che hanno cercato di reagire ma non sono mai davvero riusciti a superare le maglie difensive dei veneti. Una scossa alla partita è arrivata dall’ingresso in campo tra i rossoverdi dell’uruguaiano Avenatti al posto di Gondo. Un attaccante al posto di un centrocampista dunque, tre punte in avanti che hanno reso gli umbri certamente più pungenti.

E le migliori occasioni sono capitate proprio ad Avenatti, particamente subito dopo il suo ingresso in campo, ma anche dopo, dato che è stato lui a firmare il gol della Ternana che poteva riaprire la partita. Ma era una partita ormai finita dato che l’uruguaiano ha fatto centro al 93esimo minuto, e quasi subito dopo l’arbitro ha mandato tutti negli spogliatoi.

Vicenza: Benussi; Sampirisi, Adejo, Brighenti, D’Elia; Moretti, Signori; Vita, Galano (73′ Urso), Sbrissa (59′ Giacomelli); Ebagua (75′ Raicevic)

Ternana: Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Janse; Valjent; Signorelli (65′ Vitale), Gondo (51′ Avenatti), Falletti, Furlan; Ceravolo (73′ Grossi)

Arbitro: Daniele Minelli, di Varese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *