Cultura e Spettacoli

Il jazz internazionale è di scena a Thiene Musica

Torna anche quest’anno “Thiene Musica”, cartellone di concerti jazz di livello internazionale, quasi un prologo che la città di Thiene fa della rassegna “Vicenza Jazz” che si terrà a maggio. Frutto della collaborazione tra l’Istituto musicale veneto e l’assessorato alla cultura del Comune di Thiene, il festival inizierà domenica 17 aprile, alle 21, con una grande interprete, la cantante Sheila Jordan, che si esibirà all’Auditorum Fonato in quartetto con Roberto Cipelli al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Tommy Bravaccio alla batteria.

Sheila Jordan
Sheila Jordan

La musicista di Detroit, che nel corso di una lunga carriera spesso come solista si è esibita accanto ai più grandi nomi della storia del jazz, è conosciuta per la sua tecnica improvvisativa, usata fin da giovane, quando era uno dei primi esempi di be-bop vocalist. Di un paio di anni più giovane di Miles Davis e John Coltrane, ha studiato con Lennie Tristano e Charles Mingus, per poi unirsi al pianista Duke Jordan (il pianista di Charlie Parker), sia professionalmente che nella vita. Negli anni ’60 lavora con George Russell (l’inventore del lydian concept), quindi con Lee Konitz e Roswell Rudd. Nei primi anni ’70 prende parte a un disco di Carla Bley passato agli annali, “Escalator over the Hill”, per restare successivamente un punto di riferimento nella storia del vocalismo jazz.

Il calendario di Thiene Musica prosegue sabato 23 aprile, sempre alle 21.00, al Fonato, con il concerto in solo piano di Danilo Rea, musicista romano di adozione, ma vicentino di nascita, che resta da sempre legato ai suoi luoghi d’origine. Rea è un artista che ha da tempo lasciato il segno nel jazz italiano ed europea, sia dall’esperienza dei “Doctor Three” che accanto ai migliori musicisti del panorama nazionale e internazionale. Non vanno dimenticate le sue incursioni nel pop al fianco di nomi quali Mina, Cocciante, Celentano, Morandi e Baglioni. E il concerto thienese avrà per filo conduttore proprio il suo rapporto con la popular music, con un titolo che è in sé un programma: “My Beatles, My Stones”.

Kenny Garrett
Kenny Garrett

Sarà invece al Teatro Comunale che andrà in scena, giovedì 5 maggio, il concerto di chiusura di “Thiene Musica”, con il sassofonista Kenny Garrett, una vera icona del jazz contemporaneo statunitense. Più volte in nomination ai Grammy Awards, Garrett ha suonato dal 1978 con l’orchestra di Duke Ellington ed ha collaborato con alcuni tra i jazzisti più importanti della scena mondiale, da Miles Davis a Herbie Hancock. A Thiene, Garrett verrà con il suo quintetto, composto da Vernell Brown, al piano, Corcoran Holt, al basso, Marcus Baylor, alla batteria, e Rudy Bird, alle percussioni.

“E’ un programma di alto profilo – commenta Maria Gabriella Strinati, assessore thienese alla cultura –, all’insegna della continuità con la precedente edizione. Ringrazio il direttore artistico, Riccardo Brazzale ed il presidente dell’associazione Musica moderna, Bruno Grotto, per le proposte che ogni anno arricchiscono la nostra rassegna con partecipazioni di valore nazionale ed internazionale. Sono orgogliosa che Thiene sia tra i sette Luoghi del Jazz in Italia, e ritengo che con questa programmazione onori il ruolo che le è stato riconosciuto”.

Da segnalare infine che, anche quest’anno, la conclusione del calendario di “Thiene Musica” è affidata alla cerimonia concerto del Memorial Tullio Besa 2016, che dal 2002 premia i migliori talenti agli esordi di carriera. Per informazioni sui concerti e prenotazioni: Istituto Musicale Veneto, telefono 0445/364102, www.istitutomusicaleveneto.it. Prevendita: Comune di Thiene, Servizio promozioni eventi culturali, telefono 0445/804745. Online su www.vivaticket.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button