Bassano, presto la decisione del Tar sul ponte degli Alpini

Ancora non si sa chi eseguirà i lavori di ripristino e di consolidamento del ponte degli Alpini, di Bassano del Grappa, monumento cittadino che versa in cattive condizioni e che richiede un intervento di restauro importante. A dire il vero, a causa degli intoppi burocratici che hanno caratterizzato la vicenda, non si sa nemmeno quando potranno cominciare, anche se oggi c’è stato un aggiornamento.

“Questa mattina – come spiega una nota diramata dal Comune in proposito – il collegio giudicante del Tar del Veneto si è riunito in udienza a Venezia per il ricorso presentato dalla ditta Nico Vardanega Costruzioni srl per l’annullamento, previa sospensiva dell’efficacia, del provvedimento di esclusione della Vardanega dalla procedura negoziata per l’affidamento dei lavori di ripristino e consolidamento del ponte degli Alpini”.

Per richiamare brevemente la vicenda, si può ricordare che, nel dicembre scorso, l’appalto per gli interventi era stato assegnato, in via provvisoria, alla Nico Vardanega Costruzioni srl di Possagno. In febbraio, però, dopo che le verifiche relative alla Vardanega, che aveva fatto avvalimento con un consorzio, avevano dato un esito negativo, l’appalto era stato affidato, in via definitiva, alla Inco srl di Pergine Valsugana.

La ditta trevigiana, esclusa, aveva così presentato un ricorso al Tribunale amministrativo regionale. E oggi, come detto, c’è stata un’udienza del Tar. Dopo avere ascoltato i legali delle parti, il collegio si è riservato di decidere in merito alla sospensiva e si presume che l’esito si saprà entro la settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *