sabato , 31 Luglio 2021

Basket, vittoria senza problemi per il Famila Schio

Ampia vittoria casalinga per il Famila Wuber Schio, che ha quindi chiuso la stagione regolare dell’85° campionato di serie A1 di basket femminile al secondo posto. Ieri sera, infatti, le arancioni di coach Mendez hanno superato in maniera agevole, per 105-50, l’Azzurra Ceprini Orvieto, che ha resistito poco più di un quarto prima di essere travolta dalla forza dirompente delle arancioni, scese in campo senza Yacoubou (al suo posto Lisec). Migliore realizzatrice della serata, Anderson, con 23 punti. Bene anche Bestagno, 16, e Masciadri, 15.

Nella gara giocata alle 18 al PalaRomare, la partenza di Schio è in salita. Dopo il centro di Anderson, che vale il 2-0, infatti, Orvieto mette a testa avanti 2-8. In breve tempo, però, le arancioni ribaltano il risultato, grazie a Bestagno, Anderson e Macchi, 13-8. Baldelli accorcia, 13-11, poi le scledensi ricominciano a correre, 19-11, ma in difesa non sono impeccabile, e le umbre si tengono a contatto,19-15. L’ultimo canestro del quarto è di Bestagno, 21-15.

Con Bestagno e Masciadri, il Famila vola a + 10, 28-18. Lisec, da sotto, infila il +12, 32-20. Una scatenata Miccoli trova quattro punti consecutivi e, a metà tempo, il tabellone recita 32-24. Ma nella seconda parte della frazione, le padrone di casa cambiano passo e vanno negli spogliatoi con 18 lunghezze di vantaggio, 49-31.

Con il terzo parziale Schio chiude definitivamente la partita. Le arancioni realizzano infatti 32 punti, contro i 9 delle avversarie. Inizia Masciadri, con sei personali, 55-31. Zandalasini, Sottana e Anderson rincarano la dose 68-36. Ivezic va a segno per le ospiti, 68-36, ma capitan Masciadri ed una impeccabile Anderson colpiscono dalla lunga distanza, 74-38. Alla terza sirena le ragazze di coach Mendez conducono per 81-40.

Anche nell’ultima frazione le vicentine sono le incontrastate padrone del campo. La difesa delle orvietane è poco reattiva (lo conferma l’esiguo numero di rimbalzi agguantati rispetto alle avversarie), ma anche ingenua, visti i troppi giochi da tre punti concessi alle arancioni. Nemmeno in attacco le cose vanno bene, dato che ci vogliono quattro giri di lancette, prima che le biancorosse facciano avanzare il punteggio, 98-42. Con il canestro di Battisodo, 103-45, tutte le scledensi vanno a referto. Due personali di Zandalasini chiudono le marcature del Famila, 105-45, ma gli ultimi centri sono di Dietrick e di Baldelli, 105-50.

SCHIO: Gatti 10, Sottana 2, Battisodo 2, Anderson 23, Masciadri 15, Lisec 6, Walker 6, Zandalasini 11, Ress 6, Macchi 8, Bestagno 16

ORVIETO: Ivezic 2, Capolicchio, Baldelli 8, Dietrick 15, Gaglio 2, Wicijowski 6, Miccoli 6, Bove 10, Mancinelli 1, Colantoni ne, Grilli

Ecco gli altri risultati della tredicesima giornata:

  • Umbertide – San Martino di Lupari 60-54
  • Venezia – Ragusa 67-56
  • Napoli – Sesto San Giovanni 85-74 dts
  • Torino – Battipaglia 78-72
  • Parma – Vigarano 65-70
  • Lucca – Cagliari 82-55

CLASSIFICA: Lucca e Schio 46, Ragusa e Venezia 42, San Martino di Lupari 28, Parma, Umbertide e Napoli 24, Torino, Battipaglia e Vigarano Orvieto 14, Sesto San Giovanni 12 e Cagliari 8

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità