Basket, il Famila Schio fatica ma supera Battipaglia

Il Famila Wuber Schio ha archiviato la pratica “quarti di finale” con una sudata vittoria, per 64-72, sulla Convergenze Givova Battipaglia, PB63Lady, che ha disputato un’ottima prova, ha messo in difficoltà le scledensi ed ha ceduto solo nelle ultime battute. Il successo colto dalle arancioni in questa gara 2, giocata alle 18 PalaZauli, vale l’accesso alle semifinali di playoff di Almo nature cup, massimo campionato di pallacanestro femminile. In virtù degli altri risultati, le ragazze di coach Mendez incontreranno Ragusa nelle semifinali scudetto (in programma dal 30 aprile). Lucca, invece, sarà impegnato con Venezia.

L’inizio di Schio è zoppicante. Dopo il canestro dello 0-2 di Ress, infatti, la PB63Lady spinge con Tagliamento, Gray e Boyd, 8-4. Sostenuto da Ress, autrice di sei punti, il Famila agguanta il pareggio, 11-11. Un giro sul perno dell’olandese Treffers vale il sorpasso, 13-11, ma una tripla di Anderson ribalta il risultato, 13-14. Con fatica, le padrone di casa costruiscono un piccolo vantaggio, 17-14, che Masciadri, con i piedi dietro l’arco, annulla in un attimo, 17-17. Le lady mettono di nuovo la testa avanti, 19-17, anche se l’ultima parola è di Zandalasini, che impatta sulla sirena, 19-19.

È ancora l’ala scledense ad andare a segno dopo il primo mini intervallo, 19-21. Un gioco da tre punti di una monumentale Gray (che ha già messo a referto una doppia doppia, con 10 punti e 13 rimbalzi), vale l’ennesimo sorpasso delle salernitane, 22-21. Yacoubou e Zandalasini costruiscono il 24-28. La solita Gray accorcia, 26-28, ma una fiammata arancione vale il +7, 26-33. Un distacco che, dopo venti minuti sul parquet, sfiora la doppia cifra, 30-39.

Bonasia inaugura la ripresa con una tripla, 33-39. La Convergenze fa sentire il fiato sul collo alle ospiti, ma sul 37-41, Anderson e Walker trovano canestri preziosi, 37-45. Battipaglia non molla e, con Treffers e Tagliamento, recupera gran parte del ritardo, 47-49. Nella seconda parte del quarto, però, il gioco delle biancoarancio campane risente di stanchezza e di mancanza di lucidità, così, alla terza sirena, il tabellone recita 51-60.

Durante l’ultima frazione, le campane mostrano buone scelte di tiro, ma allentano un po’ troppo la difesa. Nonostante questo, rosicchiano punti alle scledensi e raggiungono il -4, 62-66. Walker corregge l’errore al tiro di Yacoubou e allunga, 62-68. Gray, fondamentale nei primi due parziali, ma in questo frangente meno brillante, ripristina il -4, 64-68. Sul cronometro ci sono ancora più di due minuti da giocare, ma Battipaglia ha già esaurito la benzina. Le ultime azioni, infatti, sono appannaggio di Schio, che colpisce con Yacoubou, Anderson e Macchi e avanza fino al 64-72 finale.

BATTIPAGLIA: Trimboli ne, Orazzo 2, Tagliamento 11, Bonasia 5, Treffers 17, Russo ne, Ramò 8, Trucco, Gray 17, Andrè, Boyd 4

SCHIO: Yacoubou 10, Gatti 2, Sottana 2, Battisodo ne, Anderson 22, Masciadri 6, Walker 10, Zandalasini 10, Ress 6, Macchi 2, Bestagno 2

Ecco gli altri risultati di gara 2:

  • San Martini di Lupari – Venezia 70-81 (0-2)
  •  Torino – Lucca 47-68 (0-2)
  •  Parma – Ragusa 57-69 (0-2)

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità