Breaking News
La terrazza superiore della Basilica Palladiana di Vicenza
La terrazza superiore della Basilica Palladiana di Vicenza

Basilica Palladiana, ok alle visite di loggiato e terrazza

Da venerdì 22, fino al primo novembre, le logge e la terrazza della Basilica Palladiana, a Vicenza, saranno di nuovo accessibili, fino a tarda sera. Da giugno poi, quando si concluderanno i lavori di smantellamento della struttura espositiva realizzata per le mostre di Linea d’Ombra, sarà visitabile anche il salone gotico al piano nobile.

I visitatori potranno così percepire l’eccezionalità della volta a carena rovesciata della Basilica,  che, per la prima volta, dopo il grande restauro, tornerà accessibile per intero. L’ultima volta, in cui fu possibile ammirare il salone superiore, fu nel 2006. E dopo dieci anni sarà possibile rimettere piede nel salone vuoto, realizzato da Domenico da Venezia nel 1400, inglobando gli antichi edifici, e “rivestito” da Andrea Palladio nella seconda metà del 1500. In questo spazio sarà anche possibile accogliere eventi aziendali, associativi e manifestazioni, pagando un canone di utilizzo giornaliero per il salone di 10.000 euro, che si va ad aggiungere alle altre possibilità di concessione dei differenti spazi della Basilica e disponibili a questo link.

Per quanto riguarda i biglietti d’ingresso per le visite al loggiato e alla terrazza, il ticket costerà 2 euro per i vicentini di città e provincia e 4 euro per chi viene da fuori. L’abbonamento personale, valido per tutta la stagione, è in vendita a 5 euro. L’entrata sarà gratuita per i minori fino a 14 anni, accompagnati da un familiare maggiorenne, i giornalisti italiani e stranieri con tesserino, le guide turistiche, gli appartenenti alle forze dell’ordine, alla polizia locale e ai vigili del fuoco, i disabili e loro accompagnatori. Gli orari di apertura sono consultabili a questa pagina.

Accanto al personale di guardasala, l’amministrazione comunale si avvarrà di personale reso disponibile dall’associazione Diakonia onlus, Caritas diocesana vicentina, che, da alcuni anni, si occupa di percorsi di inserimento sociale e lavorativo per detenuti, con l’opportunità, attraverso progetti di reinserimento sociale, di svolgere un’esperienza lavorativa al servizio della comunità.

Durante il periodo di apertura del monumento, funzionerà un servizio bar, con consumazione facoltativa, gestito da Angolo Palladio. Gli orari di apertura sono disponibili a questo link. Si ricorda che la terrazza e il bar potranno essere chiusi al pubblico in caso di maltempo o per esigenze organizzative. La capienza massima è di 150 persone e l’ultimo ingresso è consentito fino a mezz’ora prima della chiusura.

“Quest’anno – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla crescita, Jacopo Bulgarini d’Elci – abbiamo deciso di estendere l’orario di visita del monumento, con apertura fin dalla primavera, per intercettare un maggior numero di turisti, offrendo loro, accanto alla bellezza di uno sguardo dall’alto sulla città, anche la vertigine ‘interna’ assicurata dalla visita del salone al piano nobile, che verrà svuotato dell’attuale allestimento nelle prossime settimane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *