Thiene e dintorni

Zugliano propone “Una montagna di emozioni”

La montagna e le emozioni che essa è capace di suscitare saranno al centro della rassegna, in partenza il 18 marzo a Zugliano, ad ingresso libero, che si intitola proprio “Una montagna di emozioni”. Questo ciclo di incontri, presentato dalla biblioteca civica e dall’assessorato alla cultura del comune, torna nel 2016, dopo il successo riscosso dalla passata edizione. Sei serate di immagini, di racconti e di film documentari, che si propongono di far vivere al pubblico “quel senso di sgomento, di smarrimento che coglie quando lo sguardo indugia sulla forma, sulle gole, nei bordi, sui colori di una montagna. Luogo che – come spiega una nota di presentazione dell’evento – diventa un angolo ricco di valori e di emozioni, da ricreare, da portare con sé e da evocare anche solo aprendo le pagine di un libro, quando se ne è geograficamente lontani”.

Tutti gli incontri della rassegna, che quest’anno gode del patrocinio della fondazione Dolomiti Unesco, del Trento film festival e della collaborazione dell’associazione Senza orario senza Bandiera, inizieranno alle 20.45. Si comincerà, come detto, venerdì 18 marzo, con la proiezione del film documentario di Pietro Badaloni “Dolomiti, montagne, uomini, storie. L’ambiente naturale e la sua tutela”, nella sala riunioni della biblioteca, in via Guglielmo Marconi. Seguirà, il 31 marzo, un altro film documentario, “Contadini di montagna”, di Michele Trentin, che sarà proiettato nella sala convegni delle Distillerie Zanin.

Il 15 aprile toccherà poi a “Il confine bianco. Visioni fotografiche di un alpinista di pianura”, con immagini di Andrea Gasparotto, che saranno anche le protagoniste dell’omonima mostra, allestita nella galleria d’arte di villa Giusti, dal 15 al 30 aprile. Durante la serata del 22, nel salone della genesi villa Giusti, verranno presentati il libro di immagini e il video di Giuliano Dal Mas e di Roberto Soramae, “Dolomiti Schiara – montagna regina e il fascino dell’insolito”. Il documentario di Luca Guiotto “Emozioni in Val Leogra e la fauna alpina, i boschi e le cime rocciose” sarà protagonista dell’incontro del 6 maggio, ancora nel salone della genesi villa Giusti.

Chiuderà la rassegna, il 20 maggio, “In volo dai colli berici alle Dolomiti. Un fotografo con il suo parapendio”, di Stefano Maruzzo, anche in questo caso, le immagini faranno parte di una mostra, in programma dal 20 al 31 maggio. Per informazioni, si può contattare la biblioteca di Zugliano, al numero 0445 330140.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button