Vicenza

Vicenza, al via i lavori sul ponte di viale Margherita

È consistente l’intervento che interesserà per tre mesi, da lunedì 21 marzo, il ponte di viale Margherita sul fiume Bacchiglione, a Vicenza. I lavori consentiranno un radicale recupero della struttura (lato a valle), che oggi presenta situazioni di degrado tali da esporla a rischi di dissesto strutturale. Un risanamento che costerà 245 mila euro, 200 mila derivanti dai fondi per l’alluvione del 2010 e 45 mila coperti da Acque vicentine, per il rifacimento del tratto di condotto di mandata dell’impianto di sollevamento Burci. Nei tre mesi di cantiere l’intervento ripristinerà e consoliderà la struttura che presenta fessurazioni verticali e orizzontali, distacchi di calcestruzzo, infestazioni di vegetazione e fenomeni corrosivi e di sgretolamento.

Prima del rifacimento della passerella, sarà realizzato un bypass provvisorio della condotta della fognatura nera e degli altri sottoservizi. I lavori prevedono la rimozione del cordolo provvisorio per il passaggio pedonale sulla strada, delle lastre in lamiera del marciapiede, del parapetto in ferro e ghisa, e delle strutture metalliche a sostegno del marciapiede, a cui sono agganciati i cavidotti della media tensione, di Telecom e la tubazione della fognatura. Si provvederà a risanare le mensole in cemento armato che sostengono la passerella, a rimuovere le parti in calcestruzzo degradate, a ripulire i ferri d’armaturae ad applicare applicate la nuova malta e una vernice a base di resina acrilica elastica.

Sarà quindi realizzata una nuova struttura in acciaio a sostegno del marciapiede, saranno adeguati e risanati gli scarichi delle acque piovane e saranno posate le nuove condotte in ancoraggio alla struttura metallica. Infine verrà posato il nuovo parapetto della passerella.

La viabilità subirà delle modifiche per consentire l’esecuzione dei lavori. Da lunedì 21, nel tratto tra viale dello Stadio e l’ex distributore Esso in viale Margherita, si potrà circolare soltanto nella direzione da corso Padova verso piazzale Fraccon. Il ponte sul fiume Bacchiglione, infatti, manterrà una sola corsia di marcia. Chi proviene dalla stazione o dalla Riviera Berica non potrà percorre viale Margherita per raggiungere lo stadio e la zona di corso Padova, ma dovrà deviare in Borgo Berga e in viale dello Stadio, per poi percorrere via Bassano e viale Trissino. Da piazzale Fraccon, viale Margherita resterà percorribile fino all’ingresso dell’università e i veicoli dovranno poi percorrere il circolo rotatorio attorno all’ex distributore. Dalla zona di corso Padova sarà possibile la svolta su viale dello Stadio e su viale Giuriolo.

Il trasporto pubblico urbano non sarà interessato da deviazioni, mentre le linee extraurbane in arrivo da piazzale Fraccon, dopo la fermata dell’università, invertiranno la marcia per tornare in viale del Risorgimento e proseguire poi su Borgo Berga.

Per i pedoni sarà chiuso il percorso pedonale sul ponte, tra via Filippi e via dello Stadio, ma verranno realizzati degli attraversamenti provvisori, in grado di garantire la continuità e la sicurezza del transito pedonale. Per gli spostamenti a piedi tra il centro ed il parcheggio Bassano si suggerisce di usare, in orario diurno, la passerella pedonale che collega l’università e viale dello Stadio. Una lettera che indica tutte le deviazioni programmata è stata inviata dal comune ai residenti di viale Margherita, tratto verso piazzale Fraccon, e di via Filippi, dove in uscita verrà istituito l’obbligo di svolta a sinistra verso piazzale Fraccon.

Per finire, a metà giugno, dopo la chiusura delle scuole e al termine dei lavori di risanamento del lato a valle del ponte di viale Margherita, si passerà a restaurare ponte dei Marmi. Successivamente si ritornerà a lavorare su ponte Margherita per il risanamento del lato a monte, verso il centro storico. A maggio riprenderà anche il cantiere del ponte delle Barche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button