Breaking News

Vicenza, la Croce Verde entra in classe

Inizierà lunedì, e coinvolgerà 1.066 studenti di ventisette scuole primarie vicentine, il laboratorio “Con il cuore per il cuore… A scuola!”, proposto da Croce verde Vicenza, in collaborazione con l’assessorato alla formazione, per avvicinare, con una serie di appuntamenti formativi che si concluderanno in giugno, i più giovani alla cultura della rianimazione cardiopolmonare, come conoscenza e filosofia diffusa.

Durante il laboratorio, inserito nel progetto “Scuola ed educazione fisica”, un team di volontari, appositamente formato, entrerà nelle classi per accrescere la consapevolezza che, in caso di arresto cardiaco, anche l’intervento di un ragazzino può fare la differenza. Sarà anche proiettato un video che illustrerà le procedure di rianimazione cardiopolmonare, ma, dato che la peculiarità dell’iniziativa è quella di rendere gli studenti protagonisti attivi, la maggior parte dell’incontro verrà riservata agli esercizi pratici (come ad esempio il massaggio cardiaco su manichini).

Sotto la guida degli istruttori, volontari dell’associazione Croce verde, e usando materiale specifico, gli allievi avranno la possibilità di apprendere, passo dopo passo, le azioni di base da compiere in caso di emergenza. Impareranno ad effettuare manovre che, per la loro semplicità, possono essere eseguite da chiunque, ma che, all’occorrenza, potrebbero dimostrarsi efficaci per salvare una vita. L’obiettivo è quello di migliorare la conoscenza e la formazione in tema di rianimazione, dimostrando che, se il testimone di un arresto cardiaco ha una formazione sulle tecniche di respirazione cardiopolmonare, la possibilità di sopravvivenza della vittima, grazie al suo aiuto, aumenta in maniera considerevole.

“Rivolgendoci alle giovani generazioni – ha spiegato la responsabile della formazione dell’associazione, Alice Borgo, infermiera professionale – vogliamo far partecipare anche famiglie e docenti alla diffusione della catena della sopravvivenza”.

“Siamo orgogliosi – ha poi concluso l’assessore alla formazione, Umberto Nicolai – di essere riusciti in questi ultimi cinque anni a garantire la copertura di quasi tutto il territorio comunale con defibrillatori, soprattutto per quanto riguarda la scuola e il mondo sportivo. Grazie al progetto di Croce verde Vicenza, alle donazioni di enti e privati e al sostegno di Croce rossa, stiamo dando ai cittadini una possibilità in più di salvare vite”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *