Breaking News
Vicenza e provincia in breve

Vicenza e provincia in breve

Vicenza, secondo appuntamento di “Tanti quartieri, una città” –

È in programma lunedì 7 marzo, alle 20.30 al centro civico 4 (Postumia) di via Turra 70, la seconda delle dieci assemblee pubbliche “Tanti quartieri, una città” che porteranno sindaco e giunta nei quartieri per confrontarsi sul lavoro dell’amministrazione comunale e per ascoltare le richieste dei cittadini. Sindaco e assessori faranno il punto su quanto realizzato in città e nei vari quartieri, dall’inizio del mandato ad oggi e su quanto previsto, in fase di progettazione o in corso di realizzazione. L’incontro di lunedì interesserà i quartieri di Araceli, sant’Andrea e san Francesco, le cui associazioni, gruppi e cittadini, in vista dell’appuntamento, possono già inviare le richieste alla casella di posta elettronica ilmioquartiere@comune.vicenza.it.

Vicenza, divieto di transito in stradella della Rotonda

Per consentire l’esecuzione in sicurezza dei lavori sulla rete gas in stradella della Rotonda, fino a venerdì 11 marzo sarà vietato il transito dalle 8.30 alle 12 e dalle 13 alle 16.30 nel tratto compreso tra il civico 56 e via della Rotonda.

Bassano, chiusa al traffico piazza Libertà

Piazza Libertà, a Bassano del Grappa, sarà chiusa al traffico dal 14 al 23 marzo, per l’esecuzione di alcuni lavori di sostituzione della rete condotta del metano, in corrispondenza della chiesa di San Giovanni. Il tratto interessato va dall’intersezione tra via Bellavitis e via Verci, fino a via Marinali. Oltre al passaggio sarà vietata anche la sosta delle auto di fronte alla chiesa. Per permettere la realizzazione dell’intervento in sicurezza, il traffico subirà alcune modifiche. All’intersezione tra via Bellavitis e via Verci verranno poste le indicazioni di deviazione per l’accesso alternativo a piazza Libertà da via Mure del Bastion, vicolo Brocchi, via dell’Angelo e via Roma. Sarà garantito l’accesso alle proprietà private, salvaguardati i diritti di terzi e garantito il transito dei mezzi di soccorso, dei Vigili del fuoco e di Polizia in servizio di emergenza.

Montecchio Maggiore, appuntamento con la “Marcia a sei zampe”

Domenica 6 marzo torna, a Montecchio Maggiore, la “Marcia a sei zampe” per gli amici degli animali. Il ritrovo è al Polisportivo comunale in via Vigo dove, alle 14.30 si apriranno le iscrizioni e, alle 15, inizierà la passeggiata di circa un’ora, lungo un percorso adatto a tutte le età. Al termine della marcia ci sarà la sottoscrizione a premi, il cui ricavato sarà devoluto al canile di Arzignano, gestito dall’Ente nazionale protezione animali. L’evento sarà anche l’occasione per informare sugli obblighi previsti dalla legge per i proprietari dei cani, per diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente e per far conoscere alcuni degli ospiti del rifugio, riconoscibili dalla bandana bianca al collo, che saranno presenti accompagnati dei volontari Enpa. In caso di pioggia l’appuntamento si terrà domenica 13 marzo.

Cassola, identificata ladra di computer

È riuscita a eludere il sistema antitaccheggio del negozio Trony, di Cassola, e ha portato via un computer del valore di 800 euro. Ad essere denunciata è stata F.A. 41Enne residente a San Giorgio in Bosco, nel padovano. La donna, lo scorso 5 febbraio, era riuscita a rubare un computer marca “Acer” dal negozio Trony di via Valsugana, a Cassola. In seguito al furto i carabinieri hanno avviato le indagini e nella mattinata di ieri sono riusciti a risalire alla responsabile.

Barbarano Vicentino, truffa online

Ancora una truffa online che stavolta ha come protagonisti un algerino e un giovane di Barbarano Vicentino. Lo straniero, un 23enne residente in provincia di Lodi, con precedenti, ha messo in vendita sul sito subito.it un cellulare ed è stato contattato da un ragazzo di 16 anni interessato all’acquisto. Il giovane ha versato 150 euro e poi non ha più avuto notizie del venditore e non ha ricevuto la merce. La vittima del furto si è così rivolta ai carabinieri.

Pojana Maggiore, furto di energia elettrica

Hanno costruito un collegamento elettrico per rubare l’energia elettrica nelle abitazioni, ma sono stati scoperti dai carabinieri e denunciati. Si tratta di due marocchini, un 51enne di Pojana Maggiore e un 37enne della provincia di Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *