Torri, il dipendente che non vorresti mai

Una sorta di spesa fin troppo consistente, del valore di quasi tremila euro, senza passare per la cassa, è costata cara ad un uomo di 43 anni, che è stato denunciato per furto aggravato e ricettazione. E’ venuto tutto alla luce ieri pomeriggio, a Torri di Quartesolo, quando ai carabinieri della stazione di Camisano è arrivata la segnalazione dei responsabili di un supermercato, allertati dal comportamento anomalo di un loro dipendente.

L’uomo, residente a Bolzano Vicentino, era stato notato mentre si avvicinava più volte alla sua autovettura, senza alcun motivo, e questo ha fatto pensare che ci fosse sotto qualcosa di sopetto. I militari, giunti sul posto, hanno chiesto al dipendente di mostrare loro cosa ci fosse nell’auto. Dalla verifica è emersa la presenza di prodotti per l’igiene e di diversi capi d’abbigliamento, per un valore complessivo di 150 euro, che sarebbero stati presi dal negozio.

I carabinieri hanno così deciso di estendere la perquisizione alla casa del 43enne. Lì sono stati trovati altri prodotti per l’igiene e anche generi alimentari, forse… prelevati allo stesso modo, per un valore complessivo di circa 2.500 euro. Il tutto è stato recuperato e restituito ai responsabili del supermercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *