Breaking News

Presidio per la sicurezza davanti alla Prefettura

Circa un centinaio di persone ha partecipato, nei giorni scorsi, al presidio dell’associazione “Vicenza ai vicentini” in piazza Biade, di fronte alla Prefettura del capoluogo berico, con lo scopo di “denunciare alle istituzioni lo stato di profonda insicurezza che sta coinvolgendo, mai come in queste settimane, i cittadini vicentini di fronte all’ondata di furti, rapine, aggressioni e di episodi di degrado sociale nelle strade della città”.

“L’iniziativa è stata una dimostrazione – hanno spiegato gli esponenti dell’associazione – di civiltà e di fermezza di fronte ad una situazione non più tollerabile, che si riferisce al degrado e alla criminalità diffusa in città e nella provincia. Al prefetto, al sindaco e agli assessori rivolgiamo una semplice richiesta: Diteci come dobbiamo difenderci!”.

“Per contrastare il degrado sono necessari più investimenti, una politica di contrasto radicale che parta dal Ministero dell’Interno e una riforma del sistema giuridico, ma soprattutto ci vuole più volontà anche a livello amministrativo. Riteniamo, a questo proposito che il sindaco e gli assessori di competenza debbano impegnarsi di più con gli strumenti a loro disposizione come ordinanze e controlli di pattugliamento”.

“Nel caso non ci siano interventi immediati da parte delle istituzioni e soluzioni concrete – hanno concluso -, la nostra associazione sarà legittimata ad intraprendere, anche a Vicenza, quelle iniziative che già in altri comuni veneti sono state organizzate, come le passeggiate per la sicurezza. Iniziative durante le quali comunità spontanee di cittadini volenterosi si adoperano per presidiare il territorio e, nel caso sia necessario, allertare le forze dell’ordine. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *