martedì , 27 Aprile 2021

Montorso spegne Villa Da Porto per l’Ora della Terra

Montorso Vicentino aderisce all’“Ora della Terra – Earth Hour 2016”, evento internazionale del Wwf con il quale si vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del cambiamento climatico e richiamare i cittadini e le istituzioni di tutto il mondo a contribuire a rendere effettivi gli importanti impegni assunti in occasione della Cop21 di ParigI. L’invito del Wwf è quello di spegnere il maggior numero di luci possibile, dalle 20,30 alle 21,30 di sabato 19 marzo. Il Comune farà la sua parte, spegnendo l’illuminazione del monumento simbolo del paese, ossia Villa Barbaran Da Porto.

“È un gesto simbolico – ha commentato il sindaco di Montorso, Antonio Tonello, – ma non per questo è meno importante, perché se tutti noi facessimo lo stesso anche per una sera sola ridurremmo sicuramente i consumi e quindi l’ambiente, seppur in piccola misura, ne beneficerebbe”.

“L’invito a spegnere le luci o anche un solo elettrodomestico – ha poi aggiunto l’assessore all’ambiente Luca Calderato – è rivolto anche a tutti i cittadini. L’iniziativa del Wwf ha, prima di tutto, lo scopo di sensibilizzare le persone sul problema del riscaldamento globale e tutti noi, nel nostro piccolo, possiamo fare qualcosa”.

In occasione dell’edizione 2015 sono stati 172 i Paesi di tutti i continenti che hanno dato vita all’Earth Hour. In Italia hanno aderito 323 Comuni, spegnendo oltre 400 luoghi, monumenti ed edifici simbolici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità