Arte, Cultura e Spettacoli

Montecchio, “Mai far la Lady” al Teatro Sant’Antonio

Ultimo appuntamento della stagione, venerdì primo aprile, al Teatro Sant’Antonio di Montecchio Maggiore. Per questo atto conclusivo, alle 21, andrà in scena un evento fuori rassegna, ispirato ad una delle pietre miliari del teatro musicale, ovvero a “My fair Lady”.  Lo spettacolo che andrà in scena a Montecchio ha un titolo un po’ diverso, ma fino ad un certo punto: “Mai far la Lady”. Propone un mix di humor ed eleganza, per la regia di Mauro Fontanini e l’interpretazione del Collettivo Terzo Teatro. E’ curato e promosso da Theama Teatro. E’ una commedia, nella quale l’eloquio è il passepartout del riscatto sociale e i sentimenti la fanno da padroni.

In questa rielaborazione, l’ambientazione viene trasposta da Londra a Venezia, precisamente al Mercato di Rialto ed in un palazzo sul Canal Grande. Al tempo stesso, la scena delle corse di cavalli ad Ascot viene trasferita e rimodellata sul palco del Teatro “La Fenice” durante la messinscena del “Rigoletto” di Verdi. Anche i personaggi popolari non si esprimono nel classico cockney inglese, ma chi in dialetto veneziano e chi con un marcato accento napoletano. Gli attori protagonisti della commedia sono Ester Pavlic, nei panni della giovane e rozza fioraia Elisa Dulitto, e Mario Milosa, in quelli dell’erudito professore di fonetica Enrico Ghigi. Alessio Bergamasco è invece il simpatico colonnello Paccheri, accademico della Crusca, mentre Claudia Foscolini è la signora Piras, la governante sarda di casa Ghigi.

Per quanto riguarda invece gli interpreti, il Collettivo Terzo Teatro nasce a Gorizia nel 1977 con l’obiettivo di portare sulla scena spettacoli alternativi e di avanguardia. I primi lavori sono improntati verso autori futuristi, come il sovietico Vladimir Majakovskij, a cui fanno seguito opere tratte dagli scritti di Pier Paolo Pasolini, Jules Romains, Anton Čechov, Nicolaj Erdman. Dal 1991 la compagnia organizza il Festival teatrale “Castello di Gorizia”, diventato Festival internazionale dal 2002, che ha ottenuto l’Alto patrocinio del Ministero dei beni ed attività culturali.

L’appuntamento si inserisce all’interno della rassegna “Teatro Elemento” che, a partire da quest’anno, attraverso una convenzione triennale stipulata con il Comune di Montecchio Maggiore, ha portato Theama ad ampliare la sua offerta culturale grazie all’interconnessione teatrale tra lo Spazio Bixio e il Sant’Antonio. I biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria del Teatro Sant’Antonio a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Per informazioni e prenotazioni: telefono 0444 322525, info@theama.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button