VicenzaVicenzareport

Cordoglio per le vittime degli attentati di Bruxelles

“L’Europa sia almeno per una volta unita e crei immediatamente una forza speciale antiterrorismo comune. Senza trascendere i fondamenti della nostra civiltà la risposta non può che essere tolleranza zero”. Sono le parole con cui il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha comentato quest’oggi i tragici fatti di Bruxelles. Zaia ha espresso alle famiglie delle vittime e al governo del Belgio il suo cordoglio personale e quello di tutti i veneti, augurandosi la completa guarigione di tutti i feriti.

“La situazione è sotto gli occhi di tutti – ha aggiunto il presidente della Regione– e per affrontarla occorre anche, in tutta Europa, la certezza della pena e la galera senza se e senza ma, perché esempi di persone a piede libero quando avrebbero dovuto essere in carcere ne sono emersi parecchi anche fuori dall’Italia”.

Ed a propositi degli attentati di oggi, la Regione fa sapere che tutti i dipendenti della sede veneta di Bruxelles stanno bene. Zaia è costantemente in contatto con Marco Paolo Mantile, il responsabile dell’ufficio regionale a Bruxelles, che questa mattina ha vissuto da vicino la tragedia dell’attentato, consumatasi all’aeroporto di Zaventem, dove era transitato pochi minuti prima delle esplosioni. Segnaliamo anche che in ogni sede della Regione Veneto le bandiere sono esposte a mezz’asta.

Ed anche la città di Vicenza (per inciso bisogna aggiungere che nessun vicentino, sia della città che della provincia, risulta in qualche modo colpito dagli attentati) si muove per esprimere il suo cordoglio per le vittime di Bruxelles. Lo farà domani con una  manifestazione in piazza dei Signori, a partire dalle 19.45. A quell’ora, sulla torre Bissara saranno proiettati il blu e le stelle della bandiera dell’Europa.

Come avvenne il 15 novembre dell’anno scorso, quando i cittadini e i sindaci della provincia di Vicenza manifestarono silenziosamente contro lo scempio di Parigi del 13 novembre, anche domani non ci saranno interventi dal palco, ma un momento di raccoglimento guidato dalle note dell’Orchestra di Vicenza del maestro Giuliano Fracasso, che ha generosamente risposto all’appello dell’amministrazione comunale. Alla breve manifestazione parteciperanno la giunta e il consiglio comunale di Vicenza. Tutti i cittadini sono invitati a prendervi parte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button