8 marzo, Zaia: “Dedichiamolo a Valeria Solesin”

Un 8 marzo dedicato a Valeria Solesin, l’unica italiana vittima della strage terroristica di Parigi del 13 novembre scorso. Lo propone il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, alla vigilia dell’incontro di domani a Venezia tra il presidente del Consiglio italiano e il presidente francese Francois Hollande, nel corso del quale i due premier renderanno omaggio alla memoria della ricercatrice veneziana.

“Nella Giornata della donna non si può non ricordare Valeria Solesin, il suo sacrificio, e tutto quello che è accaduto a Parigi quattro mesi fa – ha messo in evidenza Zaia – Vogliamo dedicare questo 8 marzo a Valeria, ma anche a tutte quelle donne che non sono pienamente riconosciute nella loro identità di persone, a causa delle segregazione, dei maltrattamenti e di imposizioni di culture, che non ritengo possibile definire tali, che considerano la donna come un essere inferiore”.

“Credo – ha poi concluso Zaia – che il modo migliore per ricordare e rendere onore alla figura di Valeria e al suo impegno di giovane ricercatrice a favore della dignità della donna, sia guardare con attenzione alla situazione femminile nella nostra società e nel mondo, pronti a contrastare con ogni mezzo e determinazione tutte quelle forme di discriminazione, sudditanza culturale e violenza, magari nascosta, che ancora relegano le donne in una condizione di inferiorità, se non di schiavitù”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *