VicenzaVicenzareport

Vicenza tornano gli incontri “Tanti quartieri, una città”

A Vicenza, il lunedì sera, alle 20.30, sarà tempo di confronto. Inizierà infatti il 29 febbraio il ciclo di incontri pubblici “Tanti quartieri, una città”, che porterà il sindaco e la giunta a fare il punto su quanto realizzato in generale ma anche, in particolare, nei vari quartieri dall’inizio del mandato fino ad oggi e su quanto previsto, in fase di progettazione o in corso di realizzazione. Durante queste assemblee un apposito spazio sarà riservato agli interventi del pubblico. I cittadini avranno anche la possibilità di indirizzare le loro richieste all’amministrazione comunale prima delle assemblee, inviando una e-mail all’indirizzo ilmioquartiere@comune.vicenza.it.

La prima assemblea si terrà, dunque, lunedì 29 febbraio alle 20.30 al Teatro di Bertesinella in via Marco da Montegallo e interesserà i quartieri di Bertesina, Bertesinella, Settecà e Stanga. Si proseguirà poi in marzo. Il 7, nella sede della circoscrizione 4 in via Turra, per le zone di Araceli, Sant’Andrea e San Francesco. Il 14 nella circoscrizione 2, in via De Nicola, per Campedello, Longara, Santa Croce Bigolina, Tormeno, Casale, Debba, San Pietro Intrigogna. Il 21 l’appuntamento sarà nella sede della circoscrizione 6, in via Thaon di Revel, per Villaggio del Sole, Santa Bertilla, Zona Mercato Nuovo e Maddalene.

L’incontro del 4 aprile coinvolgerà i quartieri di Anconetta, Ospedaletto e Saviabona. L’11 sarà la volta del centro storico e il 18 di Quartiere Italia, San Bortolo, Polegge, Laghetto. Per quanto riguarda le assemblee di maggio, il 2 saranno protagonisti i quartieri di San Felice, San Lazzaro e viale Milano, il 9 maggio San Pio X e, per finire, l’ultimo incontro, il 16 maggio interesserà i quartieri dei Ferrovieri, di San Giorgio e Sant’Agostino. Le sedi degli incontri di aprile e di maggio sono in via di definizione. Per informazioni, si invita a consultare questa pagina.

“Nel corso di questi incontri – ha spiegato il sindaco Achille Variati – verranno discusse le problematiche dei quartieri, ma anche le tematiche che riguardano l’intera città. Come per il ciclo di assemblee di tre anni fa, abbiamo pensato di mantenere il titolo Tanti quartieri, una città, così da dare il segnale della continuità del dialogo aperto con i cittadini, dai quali vogliamo ascoltare proposte e idee in un’ottica di partecipazione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button